Giovedì 20 febbraio - Chivasso: La Silbano canta le romanze di TostiArticolo precedente
TENNIS TAVOLO: Il TT Santhià fa ancora scena mutaArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

VILLAREGGIA: Si fingono tecnici dell’acquedotto e rubano nelle case

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
VILLAREGGIA: Si fingono tecnici dell’acquedotto e rubano nelle case

VILLAREGGIA. (c.b.l.) Sabato mattina presso alcune famiglie villareggesi. Un anziano, aggredito, ha sporto denuncia.

Pronti all’inganno ed anche alla sopraffazione fisica i malviventi che nella prima mattina di sabato scorso, 15 febbraio, verso le 8-8.30 del mattino, si sono presentati alla porta di diverse famiglie villareggesi.

Due le modalità adottate: in alcuni casi il metodo utilizzato è stato quello di spacciarsi per operatori della Smat, l’azienda che gestisce il servizio idrico.

Secondo una delle testimonianze sono stati dapprima allarmati gli abitanti della casa con un’inesistente infiltrazione di sostanze nocive nell’acquedotto, confondendoli con la richiesta di aprire tutti i rubinetti e diffondendo nel frattempo anche una sostanza puzzolente per intontirli, e chiedendo di raccogliere i metalli (in primis i preziosi) in borse, che sarebbe stato facile se non disturbati portare via con sé. In circostanze analoghe un pensionato di 77 anni è stato rapinato del portafoglio; uno dei malviventi, che cercava di darsi alla fuga, l’ha colpito con un calcio a una gamba.

Il truffatore aveva carpito la fiducia dell’anziano facendogli credere di aver versato, per sbaglio, del mercurio nelle tubature dell’acqua. La sua richiesta è stata quella di aprire i rubinetti di casa per verificare che effettivamente non uscisse del mercurio. A quel punto avrebbe agito, forse spruzzando anche una sostanza nell’aria.

Il pensionato ha sporto denuncia presso la stazione carabinieri di Caluso. Una terza persona riferisce di aver visto due uomini, uno a bordo di una Golf grigia scura o blu ed un altro che cercava di introdursi nelle case, vestito con un semplice giubbotto catarifrangente e non con la tuta blu con strisce laterali catarifrangenti propria degli incaricati Smat (azienda i cui contatori sono collocati peraltro all’esterno).

Per la concomitanza degli orari pare si possa ricostruire la presenza di due o quattro persone in azione contemporaneamente in luoghi vicini. In altre abitazioni invece la tecnica è stata diversa: veniva richiesta un’informazione (in genere sul come raggiungere un privato o una persona indicata per professione), insistendo esplicitamente che il malcapitato uscisse per dare le spiegazioni.

Il sindaco Mario Debernardi ed i Carabinieri di Caluso e Verolengo che si sono occupati della vicenda raccomandano alla cittadinanza alcune precauzioni per difendersi. In primis: non aprire agli sconosciuti. Nessuno ha diritto di entrare, né di farsi mostrare fatture né di richiedere denaro millantando errori o cambio di corso legale di banconote, né per avvisare di guasti usando queste modalità.

Se ci sono dubbi telefonare al Comune oppure a Carabinieri o Polizia, al 112 o 113, avvertire i famigliari o simulare di farlo per indurre i truffatori ad andarsene. La Smat ha diffuso un nota con cui “invita la propria utenza a diffidare di coloro che si presentano in qualità di incaricati dall’azienda dichiarando di dover riscuotere dei pagamenti della bolletta o effettuare dei controlli e/o interventi tecnici presso la singola abitazione. Non è prassi aziendale effettuare controlli a domicilio; normalmente il personale Smat accede ai fabbricati solo per la lettura o la riparazione dei contatori senza avere la necessità di entrare nelle abitazioni.

Tutti gli addetti Smat sono dotati di apposito tesserino sul quale sono riportati il numero di riferimento, la foto e il nome dell’addetto e il logo Smat. Pertanto, in caso di dubbi, l’utente può contattare il Numero Verde 800-239111 attivo 24 ore su 24, per avere conferma dell’intervento”.

Nella foto: La piazza di Villareggia – Numerose abitazioni hanno ricevuto la visita dei malviventi.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo