LIVORNO FERRARIS: Al lavoro per preparare “Chef for Li-FE”Articolo precedente
CRESCENTINO: Servono più attenzione e dialogo (e magari anche un po’ di soldi)Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

VERRUA SAVOIA: La sezione sanitaria militare della Croce Rossa assiste i senzatetto in un dormitorio di Torino

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
VERRUA SAVOIA: La sezione sanitaria militare della Croce Rossa assiste i senzatetto in un dormitorio di Torino
Articoli correlati

Verrua Savoia. (s.b.) In un anno forniti oltre 500 kg di derrate alimentari.

La sezione sanitaria militare della Croce Rossa, che ha sede a Verrua, ha avviato in via sperimentale alcune attività. Tra queste vi è un progetto del Comune di Torino che ha chiesto la loro preziosa collaborazione: si tratta infatti di affrontare l’emergenza di persone in forte disagio economico, alle quali si cerca di offrire almeno un pasto caldo al giorno e un luogo dove possano trascorrere la notte. Promosso dal Comitato di coordinamento del servizio adulti in difficoltà, si rivolge «a persone comuni – spiega il tenente Massimo Cappone – gente come noi, non il classico barbone da sempre presente in città»; la crisi ha colpito in forma diversa il grande agglomerato urbano, un numero crescente di individui non ha le basi minime di sopravvivenza.

Per non essere dispersivi, hanno scelto di sostenere uno dei dormitori sparsi per Torino, quello di via Sacchi, nel quale possono trovare rifugio 16 ospiti. Nell’anno appena passato hanno destinato loro oltre 500 kg di derrate alimentari; un volontario torinese si reca ogni sera presso la struttura e cucina un piatto per chi vi passerà la notte. I volontari verruesi, poco più di una decina, hanno garantito un flusso continuo e costante di approvvigionamento; per il 2014 manterranno la collaborazione ed eventualmente la miglioreranno. Sono soddisfatti dei risultati raggiunti, per i quali hanno investito tutta la loro disponibilità finanziaria annuale; quando hanno iniziato hanno chiesto l’autorizzazione per questa particolare attività umanitaria ed è subito stata loro accordata; adesso sono impegnati a farla proseguire giacché l’emergenza si sta facendo ancora più stringente.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo