Venerdì 4 aprile - Cigliano: Incontro in biblioteca con Luigi BobbaArticolo precedente
Sabato 5 aprile - Vercelli: Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Venerdì 4 aprile – Trino: “Trizio, questo scomodo vicino di casa”

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo

Trino. (s.b.) Venerdì sera al Teatro Civico, organizza Legambiente. Le emissioni dalla centrale nucleare “Fermi” e le conseguenze.

Giuseppe MiserottiGiuseppe Miserotti

Il gruppo trinese di Legambiente organizza per venerdì 4 aprile alle 21, presso il Teatro Civico, un incontro con il dottor Giuseppe Miserotti, già presidente dell’Ordine dei Medici di Piacenza e referente per l’Emilia-Romagna dell’associazione dei medici per l’ambiente, affiliata alla International Society of Doctors for the Environment (Isde), esperto di problemi sanitari legati alla filiera del nucleare, e con Gian Piero Godio, responsabile del settore energia per Piemonte e Valle d’Aosta per Legambiente, di cui è presidente della sezione vercellese. “Trizio, questo scomodo vicino di casa!” verterà quindi sulla presenza e soprattutto sulle conseguenze dell’emissione dalla centrale Fermi di questo gas, che pur avendo un brevissimo ciclo di dimezzamento è comunque pericoloso perché si combina con l’acqua.

I motivi che spingono il gruppo cittadino a curare queste serate sono il dovere d’informazione verso i cittadini, la ferma convinzione che Trino “da circa 60 anni a questa parte, partecipa, suo malgrado, ad un esperimento: prima quando si è costruita la centrale, poi quando la centrale ha funzionato (poco per la verità), e, infine, oggi che è in fase di dismissione” ed infine perché “Sogin, in quanto azienda di stato, quindi, in definitiva, una nostra azienda, dovrebbe sentire il dovere istituzionale ed etico di venire a riferire periodicamente ai trinesi e non solo ad essi, i propri programmi, lo stato di avanzamento degli stessi, nonché i potenziali pericoli che le popolazioni corrono in funzione del decommissioning”. L’invito a partecipare è ovviamente rivolto a tutti, ma in particolare alla “classe medica locale, vero presidio per la difesa della salute della collettività”.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo