Bruzzesi: «Un'unica lista contro Barberis-Farinelli». Rosa: «Mai un'alleanza con il gruppo della Olivero»Articolo precedente
Nel bel mezzo di un gelido invernoArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

La dura legge del gol: una Pro Vercelli bella ma sciupona regala i tre punti al Trapani

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
La dura legge del gol: una Pro Vercelli bella ma sciupona regala i tre punti al Trapani

«È la dura legge del gol / fai un gran bel gioco però / 
se non hai difesa gli altri segnano / e poi vincono / 
Loro stanno chiusi ma / alla prima opportunità / 
salgon subito e la buttan dentro a noi / la buttan dentro a noi»
[883, La dura legge del gol]

La sosta invernale, prolungata dal rinvio della partita di Ascoli, non ha giovato alla Pro Vercelli: che alla ripresa del campionato, di fronte al pubblico amico, contro il Trapani ultimo in classifica incappa in una sconfitta.
Una Pro sciupona, che domina il primo tempo – bel gioco, chiare occasioni da gol per Morra, La Mantia, Emmanuello e Palazzi – ma riesce ad andare in vantaggio solo all’ultimo minuto, con La Mantia lesto ad insaccare dopo una respinta di Pigliacelli su tiro di Emmanuello: 1-0.
Nel primo quarto d’ora della ripresa la musica non cambia: la Pro manovra molto (alla fine il possesso palla sarà del 60%) ma cincischia e non riesce a raddoppiare e a chiudere il match. E allora, ecco il concreto Trapani: al 17′ punizione di Nizzetto, e capitan Pagliarulo con un secco diagonale sul secondo palo insacca alle spalle di Provedel. 1-1 e tutto da rifare.
Mister Longo manda in campo l’attaccante Comi – arrivato da pochi giorni – al posto del centrocampista Altobelli: la Pro passa così dal 3-5-2 al 3-4-3; dietro le punte, poi, il fresco Castiglia rileva Emmanuello. Ma non basta: al 36′ Barillà, lasciato libero al limite dell’area, lascia partire una sassata; Provedel non ci arriva, è 1-2, esultano i cento tifosi siciliani dietro la porta.
Altro cambio, Pro ancora più sbilanciata in avanti: fuori Legati, dentro Baldini, alla disperata ricerca del pareggio. Negli ultimi dieci minuti le bianche casacche assediano l’area siciliana e Comi spreca una facile occasione a tu per tu con Pigliacelli, ma nel primo dei quattro minuti di recupero il gambiano Jallow – entrato al posto di Citro – bagna il suo debutto in maglia granata con un gol in contropiede: è il definitivo 1-3. Tutta la panchina trapanese corre ad abbracciarlo, i cento in curva sembrano mille, nella sera vercellese sul “Piola” scende il gelo.

class B

L’inopinata sconfitta interna della Pro Vercelli cade in una giornata in cui tutte le dirette concorrenti per la salvezza vanno a punti: oltre al Trapani vince anche la Ternana, pareggiano Cesena, Pisa, Avellino, Ascoli e Vicenza. Sabato 4 febbraio si va a Cittadella, senza il bomber La Mantia squalificato. Ultimi giorni di mercato di riparazione: lunedì, forse, a Vercelli arriva dal Torino il centrocampista Vives.

 

PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Legati (dall’83’ Baldini), Bani, Luperto; Germano, Emmanuello (dal 74′ Castiglia), Palazzi, Altobelli (dal 72′ Comi), Mammarella; Morra, La Mantia. A disposizione: Zaccagno, Berra, Budel, Eguelfi, Konate, Castiglia, Aramu. All. Longo.
TRAPANI (4-3-1-2): Pigliacelli; Fazio, Kresic, Pagliarulo, Visconti; Barillà, Rossi (dal 55′ Colombatto), Maracchi; Nizzetto; Coronado (dal 61′ Curiale), Citro (dal 77′ Jallow). A disposizione: Guerrieri, Legittimo, Raffaello, Rizzato, Tumminelli, Casasola. All. Calori.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo
Gol: 45′ La Mantia (PV), 62′ Pagliarulo (T), 81′ Barillà (T), 93′ Jallow (T)
Ammoniti: Nizzetto (T), La Mantia (PV), Luperto (PV)

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

la prima pagina del giornale in edicola

Mercoledì 10 Dicembre 2014 la prima pagina del giornale in edicola

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Combine per far dimettere l’opposizione? Potete attaccarvi al tram. | Paola Olivero
December 29, 2014 Combine per far dimettere l’opposizione? Potete attaccarvi al tram. | Paola Olivero

- essere rinviato a giudizio per calunnia nei confronti di un pubblico dipendente http://www.lagazzetta.info/pasteris-denuncia-il-geom-ceresa-per-abuso-dufficio-e-peculato-ma-e-un-bo… [...]

vedi articolo
Jokrah
August 12, 2014 Jokrah

La toponomastica funziona. Dovrebbero funzionare però anche i ritrovamenti archeologici. Anche nell'area nord orientale del [...]

vedi articolo