Bruzzesi: «Un'unica lista contro Barberis-Farinelli». Rosa: «Mai un'alleanza con il gruppo della Olivero»Articolo precedente
Nel bel mezzo di un gelido invernoArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

La dura legge del gol: una Pro Vercelli bella ma sciupona regala i tre punti al Trapani

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
La dura legge del gol: una Pro Vercelli bella ma sciupona regala i tre punti al Trapani

«È la dura legge del gol / fai un gran bel gioco però / 
se non hai difesa gli altri segnano / e poi vincono / 
Loro stanno chiusi ma / alla prima opportunità / 
salgon subito e la buttan dentro a noi / la buttan dentro a noi»
[883, La dura legge del gol]

La sosta invernale, prolungata dal rinvio della partita di Ascoli, non ha giovato alla Pro Vercelli: che alla ripresa del campionato, di fronte al pubblico amico, contro il Trapani ultimo in classifica incappa in una sconfitta.
Una Pro sciupona, che domina il primo tempo – bel gioco, chiare occasioni da gol per Morra, La Mantia, Emmanuello e Palazzi – ma riesce ad andare in vantaggio solo all’ultimo minuto, con La Mantia lesto ad insaccare dopo una respinta di Pigliacelli su tiro di Emmanuello: 1-0.
Nel primo quarto d’ora della ripresa la musica non cambia: la Pro manovra molto (alla fine il possesso palla sarà del 60%) ma cincischia e non riesce a raddoppiare e a chiudere il match. E allora, ecco il concreto Trapani: al 17′ punizione di Nizzetto, e capitan Pagliarulo con un secco diagonale sul secondo palo insacca alle spalle di Provedel. 1-1 e tutto da rifare.
Mister Longo manda in campo l’attaccante Comi – arrivato da pochi giorni – al posto del centrocampista Altobelli: la Pro passa così dal 3-5-2 al 3-4-3; dietro le punte, poi, il fresco Castiglia rileva Emmanuello. Ma non basta: al 36′ Barillà, lasciato libero al limite dell’area, lascia partire una sassata; Provedel non ci arriva, è 1-2, esultano i cento tifosi siciliani dietro la porta.
Altro cambio, Pro ancora più sbilanciata in avanti: fuori Legati, dentro Baldini, alla disperata ricerca del pareggio. Negli ultimi dieci minuti le bianche casacche assediano l’area siciliana e Comi spreca una facile occasione a tu per tu con Pigliacelli, ma nel primo dei quattro minuti di recupero il gambiano Jallow – entrato al posto di Citro – bagna il suo debutto in maglia granata con un gol in contropiede: è il definitivo 1-3. Tutta la panchina trapanese corre ad abbracciarlo, i cento in curva sembrano mille, nella sera vercellese sul “Piola” scende il gelo.

class B

L’inopinata sconfitta interna della Pro Vercelli cade in una giornata in cui tutte le dirette concorrenti per la salvezza vanno a punti: oltre al Trapani vince anche la Ternana, pareggiano Cesena, Pisa, Avellino, Ascoli e Vicenza. Sabato 4 febbraio si va a Cittadella, senza il bomber La Mantia squalificato. Ultimi giorni di mercato di riparazione: lunedì, forse, a Vercelli arriva dal Torino il centrocampista Vives.

 

PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Legati (dall’83’ Baldini), Bani, Luperto; Germano, Emmanuello (dal 74′ Castiglia), Palazzi, Altobelli (dal 72′ Comi), Mammarella; Morra, La Mantia. A disposizione: Zaccagno, Berra, Budel, Eguelfi, Konate, Castiglia, Aramu. All. Longo.
TRAPANI (4-3-1-2): Pigliacelli; Fazio, Kresic, Pagliarulo, Visconti; Barillà, Rossi (dal 55′ Colombatto), Maracchi; Nizzetto; Coronado (dal 61′ Curiale), Citro (dal 77′ Jallow). A disposizione: Guerrieri, Legittimo, Raffaello, Rizzato, Tumminelli, Casasola. All. Calori.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo
Gol: 45′ La Mantia (PV), 62′ Pagliarulo (T), 81′ Barillà (T), 93′ Jallow (T)
Ammoniti: Nizzetto (T), La Mantia (PV), Luperto (PV)

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

direttore
May 06, 2017 direttore

egregio FR, - qui non si sta parlando di Piani Regolatori: si sta parlando di Piani [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Per concludere, nel caso ci fosse un evento d'emergenza come quelli citati da lei, ciò [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Nell'articolo però il pericolo dei rifiuti radioattivi è messo alla pari di un incidente nucleare [...]

vedi articolo