TRONZANO: L'economia solidale di Articolo precedente
CRESCENTINO: Da oggi a Villa Tournon, corso di italiano per stranieri con l’AvulssArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

TRINO: Oggi a Trino si presentano i risultati del progetto Ecorice

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
TRINO: Oggi a Trino si presentano i risultati del progetto Ecorice

TRINO. (r.a.) Il convegno “Le risaie del vercellese” oggi a Palazzo Paleologo.

Riqualificare l’ambiente e gestire l’agroecosistema risicolo in modo sostenibile. Sono questi gli obiettivi del progetto Ecorice, realizzato dalla Provincia di Vercelli con cofinanziamento del fondo Life+. Di questo si parlerà oggi, mercoledì 22 gennaio, a Trino in occasione del convegno: “Le risaie del vercellese: i risultati del progetto Ecorice le prospettive future” che si terrà dalle 9.30 al Palazzo Paleologo.

La giornata sarà suddivisa in due parti: la prima vedrà una serie di interventi degli attori principali di Ecorice che spiegheranno in dettaglio la pianificazione, le azioni svolte e gli obiettivi portati a termine con il progetto. Nella seconda parte del convegno parleranno aziende agricole e enti locali che stanno svolgendo iniziative in sinergia con l’ambiente spiegandone benefici, opportunità e idee di sviluppo. Nella pausa pranzo è previsto un catering a cura degli studenti dell’istituto Alberghiero “S. Ronco” di Trino che prepareranno diversi menù con un denominatore comune: il riso.

Tre anni di lavoro e 1,4 milioni di euro di stanziamenti, di cui una parte in arrivo dalla Comunità europea. Sono questi i numeri di Ecorice, che intende favorire la convivenza tra i moderni sistemi di coltivazione del riso e la biodiversità locale, formata da tante specie di animali e varietà di piante, in alcuni casi molto rare, che il territorio del Vercellese ospita ancora. Con Ecorice è stato incrementato il numero e l’estensione delle aree naturali tipiche del territorio, con una serie di interventi mirati come la riforestazione, la salvaguardia di specie autoctone forestali, la rinaturalizzazione di fontanili e canali irrigui, o la ricostruzione di zone umide.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo