Pro, la vittoria sfuma al 93'Articolo precedente
«Ma... con la differenziata non si dovrebbe pagare meno?»Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Sette minuti

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Sette minuti

Sono quelli giocati da gennaio ad oggi da Enrico Baldini, uno dei tre talentuosi giovani dell’Inter (con Eguelfi e Palazzi) in prestito alla Pro Vercelli

VERCELLI. Nell’estate scorsa sono arrivati alla Pro Vercelli, in prestito, tre giovani della cantera dell’Inter: l’esterno Fabio Eguelfi (classe 1995) e i centrocampisti Andrea Palazzi e Andrea Baldini (’96). La società nerazzurra li ha mandati a Vercelli a “farsi le ossa”, a fine giugno torneranno in nerazzurro.
Il primo, dopo aver giocato ad agosto in Coppa Italia contro la Reggiana, si è infortunato e si è rivisto in panchina solo a fine ottobre. In campionato ha esordito la vigilia di Natale, contro il Brescia, quando ha sostituito lo squalificato Mammarella. Poi sempre panchina fino a marzo, quando – infortunatosi Mammarella – ha preso possesso della fascia sinistra, giocando contro Ternana, Novara e Verona e non facendo rimpiangere il titolare.
Palazzi si è invece affermato come pilastro del centrocampo della squadra di Longo: con 24 presenze in 31 partite di campionato (un paio, come l’ultima con il Verona, le ha saltate per squalifica) è il centrocampista con maggior “minutaggio” della Pro, e fino all’anno scorso ha fatto parte della Nazionale Under 20.
Poco spazio, invece, per la terza “promessa” nerazzurra: l’ala sinistra (ma sa giocare anche a destra) Enrico Baldini, che nell’Inter ha già esordito in prima squadra (nel 2014 in Europa League contro il Qarabag). Da quando è alla Pro, solo briciole: sette minuti contro il Cesena a settembre, poi – a novembre – la giornataccia contro il Vicenza: entrato nella ripresa ed espulso dopo dieci minuti per un fallo su Signori. Tre giornate di squalifica, rientro in panchina a dicembre contro la Spal, poi mezz’ora a Brescia e un minuto al “Piola”, contro il Frosinone. Nel 2017, finora, sette minuti a fine gennaio contro il Trapani e poi basta: o in panchina o non convocato. Pur con Vajushi lungodegente, Baldini resta fuori.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

direttore
May 06, 2017 direttore

egregio FR, - qui non si sta parlando di Piani Regolatori: si sta parlando di Piani [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Per concludere, nel caso ci fosse un evento d'emergenza come quelli citati da lei, ciò [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Nell'articolo però il pericolo dei rifiuti radioattivi è messo alla pari di un incidente nucleare [...]

vedi articolo