SANTHIÀ: Senza esito le ricerche di Robbiano, scomparso prima di NataleArticolo precedente
CRESCENTINO: Inaugurato il sistema Wi-FiArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

SANTHIÀ: «Se si penalizzano i Vigili del Fuoco volontari in futuro si rischieranno ritardi nei soccorsi»

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
SANTHIÀ: «Se si penalizzano i Vigili del Fuoco volontari in futuro si rischieranno ritardi nei soccorsi»

SANTHIÀ. (r.c.) Preoccupazione per il futuro di distaccamenti come quello di Santhià.

Venerdì 20 dicembre, nella sede della Regione Piemonte, il presidente Roberto Cota ha incontrato il coordinamento regionale dell’associazione nazionale Vigili del Fuoco volontari per discutere delle problematiche che affliggono la componente volontaria. Il santhiatese Mirko Decaroli, coordinatore regionale dell’associazione, ha espresso preoccupazione per le modifiche apportate a un provvedimento, il Dpr 76, che «rischia di vedere la componente volontaria sempre più in difficoltà nel garantire il soccorso quotidiano, e l’onere che un aspirante volontario deve affrontare nel pagarsi le visite mediche di preingresso ».

Ad essere penalizzate sarebbero tutte le sedi che funzionano grazie all’attività di volontariato ma che, di fatto, provvedono a gestire gli interventi di soccorso su vaste aree di territorio, come succede al distaccamento di Santhià, che conta al suo interno 23 pompieri volontari e che in un anno compie più di 300 interventi in tutta la provincia. All’incontro era presente anche l’assessore Roberto Ravello , che ha confermato la volontà di modificare l’accordo tra Regione e Dipartimento dei Vigili del Fuoco al fine di continuare a sostenere tale componente finanziando corsi e attrezzature, anche con nuove idee di convenzione.

Nel 2014 Decaroli spera «di portare a termine tutti gli obbiettivi fissati, in special modo il pagamento delle visite mediche che dovrebbero essere a carico della Regione per i nuovi aspiranti Vigili del Fuoco volontari che intendono iscriversi nei distaccamenti, visto che ad oggi chi intende arruolarsi e diventare Vigile del Fuoco, deve accollarsi le spese delle visite mediche del costo circa di 500 euro. In tutta Europa l’Italia è l’unico paese che che al posto di incentivare il volontariato dei Vigili del Fuoco cerca di ridurlo all’osso portando in futuro, se le cose non cambieranno, a ritardi nei soccorsi».

Nella foto: I partecipanti all’incontro presso la sede della Regione.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo