Teatro Civico: da oggi in vendita i biglietti dei singoli eventiArticolo precedente
Bancarotta fraudolenta: arrestato l'editore de “La nuova Periferia” e “Notizia Oggi Vercelli”Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Saluggia: LivaNova (ex Sorin) cerca di vendere un ramo d’azienda

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Saluggia: LivaNova (ex Sorin) cerca di vendere un ramo d’azienda
Articoli correlati

«L’area di business Cardiac Rhytm Management non è più una nostra priorità strategica» e «potrà raggiungere il pieno potenziale sotto una nuova proprietà»

SALUGGIA (u.l.) – Con una comunicazione pubblicata sul proprio sito e con una email inviata ai dipendenti dal ceo Damien McDonald, LivaNova – la multinazionale americana in cui due anni fa è confluita la Sorin – ha annunciato che sta valutando «tutte le opzioni strategiche per massimizzare il valore della nostra area di business Cardiac Rhytm Management (CRM) Franchise. Tra tutte le opzioni verrà data priorità alla vendita del business».
Scrive McDonald: «Così come valutiamo che CRM non sia più una priorità strategica per il portafoglio prodotti LivaNova, siamo convinti che le risorse CRM siano interessanti per il mercato, e che il business possa raggiungere il pieno potenziale sotto una nuova proprietà che dedichi attenzione e risorse al Franchise».
La direzione di LivaNova, impegnata in questi giorni negli “Investor Days” a New York e a Londra, ovviamente non rilascia dichiarazioni su eventuali trattative già avviate; McDonald precisa che «al momento non vi è alcuna garanzia che questa operazione porti ad una vendita né che venga chiusa una transazione», ma assicura che «nel corso di questo processo ci impegneremo a garantire i migliori risultati possibili a clienti, pazienti, azionisti e dipendenti».
La comunicazione è stata data dalla direzione alle Rsu aziendali nella giornata di oggi, in occasione di un incontro già previsto convocato per informare sulla richiesta di altre settimane di cassa integrazione – da 7 a 13, dopo quelle già utilizzate nel primo semestre – per la quasi totalità dei lavoratori del sito saluggese.

Nel sito LivaNova di Saluggia il settore CRM impegna circa 250 lavoratori – di cui la metà nei reparti di produzione – su 800 complessivi. Nell’ultimo anno 30 dipendenti sono stati messi in mobilità, mentre a 30 lavoratori interinali non è stato rinnovato il contratto. Nel quadro di una ristrutturazione aziendale in ambito europeo l’area ricerca & sviluppo è stata recentemente trasferita da Saluggia al sito francese di Clamart.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo