Saluggia: i candidati alle elezioni comunaliArticolo precedente
Il Comitato di vigilanza sul nucleare: «Sogin e Portinaro, ascoltate i cittadini: basta con i depositi “temporanei”!»Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Saluggia: le proposte ambientaliste ai candidati alle elezioni comunali

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Saluggia: le proposte ambientaliste ai candidati alle elezioni comunali

Anche quest’anno Legambiente e Pro Natura sottopongono alle liste una serie di impegni ambientali chiedendo: li inserirete nei programmi amministrativi?

SALUGGIA. L’11 giugno si terranno le elezioni comunali. Come sempre accade nell’imminenza di una consultazione elettorale, anche stavolta Legambiente e Pro Natura del Vercellese hanno inviato alle liste (“Insieme per la nostra gente” di Firmino Barberis e “Un’altra Saluggia è possibile” di Emanuele Pedrazzini) alcune proposte per il programma amministrativo; «su queste – scrive Gian Piero Godio a nome delle associazioni – avremmo piacere di conoscere il vostro interesse ad impegnarvi, per poterlo rendere pubblico entro il 15 maggio». Ecco le proposte:

- “Là suta”: approvazione di una Variante parziale al Piano Regolatore che ripristini la scheda dell’area Eurex così come votata dal Consiglio comunale nella seduta del 19 luglio 2014, con il divieto di costituire nuovi depositi per materiale radioattivo.

- Area Sorin: azioni su Avogadro srl per svuotamento completo, disattivazione e smantellamento del deposito “Avogadro”, giunto alla fine della sua vita tecnica, entro il 2021.

- Rendere finalmente pubblici i Piani di Emergenza per tutti gli impianti, depositi e laboratori nucleari saluggesi.

- Consumo di suolo: cancellazione della inutile “circonvallazione Montecarlo” dal Piano Regolatore.

- Dora: revoca delle deliberazioni di Giunta n. 92 del 20.10.2014 (accantonamento del progetto Doradomani) e di Consiglio n. 33 del 3.9.2016 (destinazione delle compensazioni Cemex), e impegno a realizzare il progetto “Doradomani” predisposto dalla Commissione Ambiente.

- Ritano: il Comune acquisti i terreni del primo tratto dell’isolotto, utilizzando la somma derivante dal rimborso delle spese legali sostenute per il ricorso contro la centrale idroelettrica.

- Utilizzo delle “compensazioni nucleari”, nella loro totalità, per gli scopi di interventi in campo ambientale previsti dalle deliberazioni CIPE; inoltre: impegno a destinare l’1% delle compensazioni alla costituzione di un “Osservatorio dei cittadini sul nucleare”.

- Efficienza e risparmio energetico: interventi sugli immobili comunali al fine di renderli energeticamente autonomi. Coibentazione e installazione di pannelli solari termici e fotovoltaici sugli edifici comunali con l’obiettivo di azzerare entro il 2021 le bollette di elettricità e riscaldamento.

- Zone demaniali: mantenere e completare l’attuale concessione gratuita delle con destinazione di tutela naturalistica, continuandone l’affidamento per la vigilanza alle associazioni di tutela ambientale.

- Inserire fin dal 2018 nel Piano triennale dei lavori pubblici i fondi per la realizzazione della pista ciclabile Saluggia-Sant’Antonino, da completare entro il 2021.

- Raccolta differenziata: analisi delle modalità attuali ed iniziative, d’intesa con il Covevar, per portare all’80% entro il 2021 la percentuale di raccolta differenziata.

- Animali: emanazione di un Regolamento comunale per la tutela degli animali e realizzazione di aree per sgambamento cani a Saluggia e a Sant’Antonino.

- Approvazione di un Regolamento comunale per l’indizione di referendum popolari.

- Agricoltura biologica: destinazione di terreni di proprietà comunale, a canone ridotto, per coltivarli in modo naturale, senza l’uso di fitosanitari e di concimi chimici.

- Commissione Ambiente e Nucleare: obbligatorietà di acquisizione preventiva del parere consultivo della Commissione da parte del Consiglio comunale.

- Trasparenza: pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di tutti gli atti (delibere, determine, ordinanze, progetti approvati, ecc.), dall’anno 2000 ad oggi (e anche in futuro), comprensivi di tutti gli allegati.

- Amianto: migliorare la salubrità del paese attraverso un piano di rimozione delle coperture in eternit e di loro sostituzione con nuove coperture coibentate dotate di pannelli fotovoltaici.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo