CRESCENTINO: Verso le elezioni, nel centrodestra c’è l’accordo su Greppi sindacoArticolo precedente
24 Febbraio 2014: Già ritirato più di metà del prodottoArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

SALUGGIA: L’archivio di deposito del Comune prende la strada di Sant’Antonino

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
SALUGGIA: L’archivio di deposito del Comune prende la strada di Sant’Antonino
Articoli correlati

Saluggia. (r.s.) Gli scatoloni erano stati trasferiti dai sotterranei del municipio alla chiesa di San Francesco. A fine gennaio la consigliera Olivero aveva scritto ai Vigili del Fuoco chiedendo un sopralluogo. Ieri sono arrivati due operai con un furgone.

Martedì 25 febbraio, di buon mattino, un furgone con cassone scoperto si ferma in via Senator Faldella, davanti alla chiesa di San Francesco; due operai aprono la porta della chiesa e cominciano, facendo avanti e indietro, a caricare scatoloni. Poco più tardi il furgone carico di scatoloni compare a Sant’Antonino, nel cortile della Scuola “Collodi”.

Facciamo un passo indietro, di circa un mese. Il 27 gennaio il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco riceve una nota della consigliera comunale saluggese Paola Olivero, che segnala «la presenza di attività soggette a controllo dei Vigili del Fuoco che potrebbero non risultare conformi alla normativa antincendio, presso i locali della chiesa di San Francesco».

Al Comando controllano gli atti che hanno in archivio e scoprono che 18 anni fa, nel marzo del 1996, avevano espresso parere favorevole al progetto di auditorium nella chiesa di San Francesco «rammentando – avevano scritto al Comune – la necessità di produrre, a lavori ultimati, la richiesta di sopralluogo finalizzata al rilascio del certificato di prevenzione incendi».

Siccome i lavori per fare della chiesa un auditorium non sono mai stati ultimati, la richiesta di sopralluogo ai Vigili del Fuoco non è mai pervenuta. Però, intanto, qualche anno fa un sindaco ha deciso di trasferire nella chiesa l’archivio di deposito del Comune. Quando in un edificio si crea un deposito di carta superiore a 5 mila chili (5 tonnellate), i Vigili del Fuoco devono effettuare un controllo per verificare se i sistemi antincendio del locale sono a norma. Quanti chili di carta ci sono – meglio: c’erano, fino all’arrivo del furgone martedì mattina – nella chiesa di San Francesco? Una stima l’aveva fatta, nel 2010, la Soprintendenza Archivistica del Piemonte, che in una nota al Comune – prima del trasferimento dell’archivio dai sotterranei del palazzo comunale alla chiesa – scriveva: «è dubbio che la quantità di materiale da archiviare sia effettivamente inferiore ai 5.000 kg dichiarati. Il peso verosimile si aggira intorno agli 8.000 kg di materiale»; e quindi invitava il Comune a «progettare e dimensionare gli impianti di rilevazione incendi e gli apparati di sicurezza (estintori, porte Rei, ecc.) considerando una quantità di materiale non inferiore a 8.000 kg». Forse la nota inviata ai Vigili del Fuoco dalla Olivero a fine gennaio ha messo in allarme qualcuno in municipio, consapevole che il deposito nella chiesa potrebbe non rispondere alla normativa antincendio. E allora è arrivato il furgone, e forse prima dell’annunciato sopralluogo dei pompieri gli 8 mila chili di carta possono ridursi – con qualche viaggio a Sant’Antonino – a meno di 5 mila. In ogni caso, resta il fatto che il deposito in chiesa era stato autorizzato come “sede eccezionale e temporanea”.

Nelle foto:

  • in alto: Martedì 25 febbraio: si carica alla chiesa di San Francesco…
  • sotto: …e si scarica alla Scuola “Collodi” di Sant’Antonino.

e si scarica alla Scuola “Collodi” di Sant’Antonino

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo