Non è vero che «è vietato portar via tronchi e ghiaia dai fiumi»Articolo precedente
LivaNova, incontro tra amministratore delegato e sindacatiArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Pro, un altro punticino. Ma resta ultima

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Pro, un altro punticino. Ma resta ultima

Al “Piola” segna Firenze e risponde Schiavi. Rodriguez si mangia il possibile 1-2. La classifica piange, e lunedì si va a Palermo

VERCELLI. Un’ora di buona Pro Vercelli non basta per portare a casa i tre punti: i Leoni subiscono il ritorno della Salernitana e rischiano di soccombere: c’è solo da ringraziare la scarsa mira di Rodriguez, che nel secondo tempo si è divorato un’occasione d’oro. Per il resto, stasera al “Piola” con la Salernitana la squadra di Grassadonia ha mostrato miglioramenti ma non ancora sufficienti per vincere le partite.

Il primo quarto d’ora è tutto della Pro: Germano, Bifulco, Firenze e Raicevic fanno ammattire la retroguardia campana. Il gol arriva però al 38′: lancio millimetrico di Bergamelli per la testa di Raicevic, che fa da sponda liberando l’accorrente Firenze: rasoterra preciso, 1-0. Il pupillo di Grassadonia festeggia andando platealmente a “dare il cinque” al mister davanti alla tribuna.
La Bianche Casacche insistono prima e dopo l’intervallo, soprattutto con Germano, ma non riescono ad assestare il colpo del k.o.; e così al 64′ la Salernitana riporta il match in parità: corner di Vitale, Schiavi svetta in area e di testa insacca: 1-1.
Al 75′, poi, si rischia il patatrac: contropiede da manuale di Rossi, che va via in velocità e nei pressi dell’area di rigore serve il solissimo Rodriguez, che a tu per tu con Marcone spedisce clamorosamente la palla sul fondo. In tribuna stampa i colleghi campani si mettono le mani nei capelli.

Tatticamente, la mossa di Grassadonia di piazzare Vives davanti alla difesa ma più indietro rispetto alle mezzeali Firenze e Germano ha messo in difficoltà gli avversari. Dopo un’ora poi, con Castiglia al posto di Vajushi, il passaggio al 4-1-4-1 non ha datto frutti. Nel finale, quando con l’ingresso di Konate si è tornati alla difesa a tre, la Salernitana ha saldamente ripreso in mano il gioco.

I singoli: Marcone presidia l’area con sicurezza, è ormai il portiere titolare. Mammarella non regge i 90 minuti, è subentrato Barlocco. Raicevic là davanti prende un sacco di botte, fa il centroboa e serve i compagni che avanzano ai lati, ma giocando così di gol ne farà pochi. Sta segnando solo Firenze, che viene da un anno e mezzo di Serie C. Due reti (di cui una su rigore) in cinque giornate sono più di un segnale: possibile che nella rosa non ci sia un attaccante di categoria?

Da quel che si è visto in queste prime giornate di campionato, Ascoli e Salernitana sono probabilmente due delle squadre che, con la Pro, lotteranno per non retrocedere. Il problema è che con una la Pro ha perso, e con l’altra ha pareggiato. Se non si fanno i tre punti in queste partite, salvarsi sarà difficile.

La classifica vede la Pro Vercelli sempre ultima, a due punti, con due gol segnati e otto incassati: la peggior differenza reti della serie cadetta, in compagnia di Cesena e Foggia (che però almeno una partita l’hanno vinta). La Serie B torna in campo sabato, ma la Pro riposerà due giorni in più: è attesa al “Renzo Barbera” di Palermo – contro una delle candidate alla promozione in serie A, e che stasera ha battuto il Perugia – la sera di lunedì 25.

PRO VERCELLI (4-1-2-3): Marcone; Ghiglione, Legati, Bergamelli, Mammarella (Dal 54′ Barlocco); Vives; Germano, Firenze; Bifulco (dal 76′ Konate), Vajushi (dal 62′ Castiglia), Raicevic. A disposizione: Nobile, Berra, Morra, Rovini, Konate, Gilardi, Pugliese, Grossi, Polidori, Bruno. All. Grassadonia.
SALERNITANA (4-3-3): Radunovic; Perico, Bernardini, Schiavi (Dal 88′ Tuia), Vitale; Ricci, Signorelli (dal 57′ Di Roberto), Minala; Alex (dal 42′ Rossi), Rodriguez, Sprocati. A disposizione: Adamonis, Mantovani, Zito, Iliadis, Kiyine, Della Rocca, Bocalon, Asmah, Cicirelli. All. Bollini.
Arbitro: Marini di Roma
Reti: 38′ Firenze (PV), 64′ Schiavi(S)
Ammoniti: Firenze (PV), Mammarella (PV), Ricci (S), Bernardini (S), Rossi (S).

[nella foto: Bergamelli anticipa Rodriguez]

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo