“Open gate”: Sogin fa visitare i depositi nucleari in costruzione... nei siti che dovrebbero diventare “prato verde”Articolo precedente
Trino, riunione della Commissione Nucleare sugli impianti Wot e Sicomor di trattamento delle resine radioattiveArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Pro, a Ferrara un altro punto verso la salvezza

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Pro, a Ferrara un altro punto verso la salvezza

La Spal bloccata sullo 0-0 deve rinviare la festa promozione. Sabato al “Piola” arriva il Brescia: un pareggio significherebbe la permanenza in Serie B

A Ferrara c’era già il palco in piazza per festeggiare il ritorno della Spal in Serie A dopo cinquant’anni, ma si dovrà aspettare ancora una settimana: l’incontro casalingo con la Pro Vercelli si è concluso sullo 0-0, mentre Verona e Frosinone – le altre aspiranti alla massima serie – hanno vinto. La certezza aritmetica della promozione arriverà probabilmente sabato 13, quando i biancazzurri ferraresi giocheranno a Terni.
Un punto ciascuno, quindi: anche per la Pro Vercelli, che sabato al “Piola” ospiterà il Brescia e, in caso di vittoria o pareggio, resterà in Serie B anche l’anno prossimo.

Mister Longo ha schierato il consueto 3-5-2 ma, senza i tre difensori titolari Bani, Legati e Luperto (quest’ultimo, ancora acciaccato, è entrato a metà ripresa), ha schierato Berra, Vives e Konate. Nardini ed Eguefi sulle fasce, a centrocampo Castiglia affiancato da Germano e Altobelli, in avanti Morra e La Mantia (sostituito a un quarto d’ora dal termine da Bianchi, al rientro dopo un infortunio e subito ammonito). Indisponibili Palazzi e Comi, in panchina si è rivisto Mammarella.

Risultato ad occhiali, quindi, ma con un gol annullato ai padroni di casa a un minuto dal termine, per millimetrico fuorigioco di Zigoni. Intanto, sugli altri campi, hanno pareggiato anche Ascoli e Avellino, che inseguono la Pro a due punti di distanza. Tutto rinviato, quindi, a sabato 13: la dirigenza di via Massaua spera che il “Piola” si riempia per sostenere le Bianche Casacche in quest’incontro decisivo.

SPAL (3-5-2): Meret; Bonifazi, Vicari, Cremonesi; Lazzari (dall’88’ Finotto), Schiattarella (dal 74′ Schiavon), Arini, Mora, Costa; Antenucci, Floccari (dal 79′ Zigoni). A disposizione: Marchegiani, Gasparetto, Silvestri, Giani, Castagnetti, Del Grosso All. Semplici.
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Berra, Vives (dal 70′ Luperto), Konate; Nardini, Germano, Castiglia, Altobelli, Eguelfi; Morra, La Mantia (dal 76′ Bianchi). A disposizione: Zaccagno, Legati, Starita, Castellano, Osei, Aramu, Mammarella. All. Longo.
Arbitro: Di Martino di Teramo
Ammoniti: Altobelli (PV), Schiattarella (S), Eguelfi (PV), Arini (S), Bianchi (PV), Provedel (PV).

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

direttore
May 06, 2017 direttore

egregio FR, - qui non si sta parlando di Piani Regolatori: si sta parlando di Piani [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Per concludere, nel caso ci fosse un evento d'emergenza come quelli citati da lei, ciò [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Nell'articolo però il pericolo dei rifiuti radioattivi è messo alla pari di un incidente nucleare [...]

vedi articolo