A Cigliano nasce un nuovo polo calcisticoArticolo precedente
Mercoledì 9 luglioArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

“Patenti facili”, assolti i due medici

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
“Patenti facili”, assolti i due medici

Vercelli. (g.r.) L’inchiesta sulle autoscuole Viotti di Santhià e Garella di Vercelli. Nel 2011 erano state filmate oltre cento visite. Tre anni dopo, la sentenza.

Sono stati assolti, perché il fatto non sussiste, i due medici che nel 2011 sono stati messi al centro dell’inchiesta sulle visite facili per il rinnovo delle patenti di guida nelle autoscuole Viotti e Garella, rispettivamente a Santhià e Vercelli. I due dottori, Giovanni Fortuna, di Vercelli, e Argeo Maviglia, di Lecco erano stati messi 40 giorni agli arresti domiciliari, poiché tre anni fa furono indagati sul rilascio delle patenti. Infatti, dopo essere state filmate oltre cento visite, portarono ad essere indagate sette persone, quattro di loro tra cui, Giovanni Fortuna e Argeo Maviglia, e i fratelli Maurizio e Federico Vercellone, titolari delle due autoscuole.

Nell’inchiesta del 2011, allora condotta da Antonio Rinaudo, furono passate al setaccio dalla polizia stradale, oltre mille pratiche per il rilascio o il rinnovo delle patenti. Dalla provincia di Vercelli era scattata per le autoscuole la sospensione di sei mesi dell’autorizzazione all’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto e la sospensione delle attività per tre mesi.

Oggi, a poco meno di tre anni di distanza, è arrivata la sentenza per i due medici coinvolti, Giovanni Fortuna, medico militare dell’Esercito ed ex consigliere comunale a Vercelli, e Argeo Maviglia, medico capo della questura di Lecco, i quali entrambi avevano scelto il rito abbreviato. Martedì 1° luglio per Maviglia, assistito da Vito Zotti di Lecco, e Fortuna, difeso dagli avvocati Roberto Rossi di Vercelli e Maurizio Bortolotto del Foro di Torino, è arrivata l’assoluzione con la formula più ampia.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

direttore
May 06, 2017 direttore

egregio FR, - qui non si sta parlando di Piani Regolatori: si sta parlando di Piani [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Per concludere, nel caso ci fosse un evento d'emergenza come quelli citati da lei, ciò [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Nell'articolo però il pericolo dei rifiuti radioattivi è messo alla pari di un incidente nucleare [...]

vedi articolo