Crescentino: L’impianto IBP presentato agli alunni delle scuole medie localiArticolo precedente
Ecco le decisioni del Governo su Imu, gasolio e Iva agricolaArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Pasqua e Pasquetta? molti hanno scelto la gita in agriturismo

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Articoli correlati

agriturismo

Vercelli. (r.a.) Nonostante le previsioni meteo non fossero affatto buone, molte sono state le prenotazioni e le presenze negli agriturismi delle province di Vercelli e Biella nelle giornate di Pasqua e Pasquetta. Un trend in continua crescita quello registrato da Coldiretti Biella- Vercelli, soprattutto per chi ha scelto di trascorrere le festività pasquali vicino a casa.

Un’abitudine sempre più frequente anche a causa della crisi che costringe molti a rinunciare a ferie e vacanze lunghe ed esotiche. Viaggi brevi quindi, nel raggio di pochi chilometri, ma alla ricerca di luoghi immersi nella natura dove trovare prodotti sani e del territorio. Un turismo a chilometro (quasi) zero che sta attirando molti gruppi anche da Milano e Torino, grazie alla posizione baricentrica delle due province.

Secondo i dati Coldiretti, Biellese e Vercellese rispecchiano una tendenza ormai comune a tutte le regioni e province italiane: sono infatti circa 250 mila gli italiani che hanno trascorso la Pasqua in uno degli oltre ventimila agriturismi del Bel Paese. La gita fuori porta per mangiare, fare una “scampagnata” o fermarsi più giorni all’insegna del relax e della buona cucina resta la soluzione preferita di molti anche questa primavera.

«In testa alle preferenze – secondo Coldiretti – c’è il viaggio a breve raggio da realizzare in giornata, scegliendo tra destinazioni diverse, come la terra di risaia che, proprio in queste settimane, vede lo spettacolo impareggiabile della “sommersione” d’acqua, o una gita sulle Alpi biellesi e valsesiane, anche qui tra cornici rurali e montane di rara bellezza. Inoltre, diverse aziende agrituristiche si sono attrezzate, offrendo alloggio e pasti completi ma anche colazioni al sacco o la semplice messa a disposizione di camere o di spazi per picnic».

«La capacita di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo – commentano Paolo Dellarole e Marco Chiesa, presidente e direttore di Coldiretti Vercelli- Biella – è la qualità più apprezzata dagli ospiti, specialmente nel periodo delle feste, dove c’è l’opportunità di gustare ricette del passato, custodite nelle campagne».

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo