Luca Pedrale: «Sono contento di aver contribuito a portare la pace nel centrodestra crescentinese»Articolo precedente
Mercoledì 2 luglioArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Olivero: Si interrompano i lavori di Sogin per i quali siano stati ravvisati episodi di illegalità o di corruzione

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Olivero: Si interrompano i lavori di Sogin per i quali siano stati ravvisati episodi di illegalità o di corruzione
Articoli correlati

Saluggia. (r.s.) La Olivero sugli appalti per il sito nucleare.

Dopo il Consiglio comunale, richiesto dalle minoranze, in cui sindaco e maggioranza hanno respinto la richiesta di istituire una commissione sugli appalti di Sogin nel sito nucleare di Saluggia, la consigliera Paola Olivero (“Per Saluggia”) auspica una verifica dell’attività di Sogin da parte dell’Autorità nazionale anticorruzione. «Stante il clima oscurantista e censorio nei confronti di opposizioni e cittadini da parte del sindaco – afferma la Olivero – soprattutto oggi si ritiene indispensabile chiedere trasparenza e condivisione delle attività istituzionali fra Comune e Sogin».

«Inoltre – aggiunge la Olivero – sulla scorta della comunicazione inviata dal sindaco di Trino, Alessandro Portinaro, come capogruppo di opposizione auspico che Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, verifichi il passato di Sogin in particolare a Saluggia e che siano interrotti i lavori per i quali siano eventualmente ravvisati episodi illegali o di corruzione. Ricordo che il Deposito D2, ventimila metri cubi, è in corso di edificazione, incredibilmente, nel letto del fiume, requisito nettamente incompatibile con la costruzione di un deposito nucleare, come affermato dall’Ispra nel suo recente documento per la costruzione del Deposito Unico nazionale. Il D2, destinato a contenere migliaia di metri cubi di scorie nucleari, costruito con gli stessi criteri edificatori del Deposito nazionale, è frutto di un’iter burocratico e autorizzativo dalle mille ombre, evidenziate da fiumi di interrogazioni parlamentari».

Nella foto: La consigliera Paola Olivero.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

direttore
May 06, 2017 direttore

egregio FR, - qui non si sta parlando di Piani Regolatori: si sta parlando di Piani [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Per concludere, nel caso ci fosse un evento d'emergenza come quelli citati da lei, ciò [...]

vedi articolo
FR
May 06, 2017 FR

Nell'articolo però il pericolo dei rifiuti radioattivi è messo alla pari di un incidente nucleare [...]

vedi articolo