Il vicesindaco Speranza “uomo-sandwich” al mercato: «tolgono gli alloggi agli italiani e li danno ai migranti»Articolo precedente
Nel Comune che vive grazie ai soldi del nucleare... si sono perse le tracce della Commissione NucleareArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Nuovi loculari nel “campo vecchio” del cimitero: interviene la Soprintendenza

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Nuovi loculari nel “campo vecchio” del cimitero: interviene la Soprintendenza

“E’ un bene storico, prima di iniziare interventi edilizi occorre fare la verifica dell’interesse culturale”

SALUGGIA. La Soprintendenza alle Belle Arti ha acceso un faro sulla costruzione di loculari nel bel mezzo del “campo vecchio” del cimitero di Saluggia. Nei giorni scorsi la soprintendente Manuela Salvitti ha inviato al sindaco una “richiesta di chiarimenti, documentazione e incontro”, ricordandogli che “i beni immobili di proprietà pubblica o privata aventi più di settant’anni sono tutelati per legge fino a quando non viene espletata la procedura di verifica dell’interesse culturale” prevista dal Codice dei beni culturali e del paesaggio. “Pertanto – prosegue Salvitti – qualsiasi intervento riguardi immobili con i suddetti requisiti deve essere sottoposto obbligatoriamente alla preventiva autorizzazione della Soprintendenza”.
Una norma nota a tutti gli uffici tecnici d’Italia, tranne probabilmente a quello del Comune di Saluggia che ha commissionato ed avviato i lavori nell’area più antica del camposanto senza sottoporre il progetto alla Soprintendenza.
Lo studio di fattibilità per la realizzazione dei loculari, redatto dall’area tecnica del Comune, era stato approvato dalla Giunta il 4 luglio 2013, senza attendere che il Consiglio approvasse l’aggiornamento del Piano Regolatore cimiteriale. Pochi giorni più tardi (il 9 luglio) pervenne al protocollo del Comune, appositamente richiesto, il preventivo parcellare del progetto preliminare, definitivo ed esecutivo – per complessivi novemila euro – da parte dell’architetto Gian Michele Antonino di Saluggia. Il preliminare fu approvato dalla Giunta un anno più tardi, nel luglio 2014, ma evidentemente non fu mai inviato alla Soprintendenza: che ora l’ha chiesto, e prossimamente effettuerà un sopralluogo per rendersi conto della situazione.
Complessivamente il progetto – quantomeno nella previsione: si vedrà poi in fase di consuntivo – comporta una spesa di 230 mila euro, di cui 205 mila per lavori e 25 mila per somme a disposizione della stazione appaltante.
Intanto i lavori di costruzione dei loculari – aggiudicati all’impresa edile Franco Cibolla di Salussola (Biella) nel novembre 2015 e iniziati un mese più tardi – proseguono: la responsabile del servizio tecnico del Comune, Ombretta Perolio, su richiesta dell’impresa Cibolla – e con il parere favorevole di Antonino, direttore dei lavori – con determina del 20 luglio ha accordato alla ditta appaltatrice una proroga di 45 giorni, “motivata dalla necessità di eseguire le lavorazioni oggetto di perizia di variante richieste dalla stazione appaltante e dalla direzione lavori, che hanno comportato tempi maggiori per l’esecuzione delle opere”. Una perizia di variante che non si sa cosa contenga: è stata approvata il giorno prima (19 luglio), ma all’albo pretorio del Comune non risulta.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo
gie-uaugizzu
June 11, 2017 gie-uaugizzu

Per la cronaca: qualche giorno prima della commissione sono stato contattato da Renato Bianco, in [...]

vedi articolo
direttore
June 07, 2017 direttore

bene: tutti d'accordo sul sorteggio, allora, metodo migliore per evitare (possibili) favoritismi. se domenica ai [...]

vedi articolo