CIGLIANO: La solidarietà della San VincenzoArticolo precedente
TRINO: Nel viale della Rimembranza un albero per ogni trinese caduto durante la guerraArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

LIVORNO FERRARIS: Dallo Stato, quest’anno, 700 mila euro in meno

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
LIVORNO FERRARIS: Dallo Stato, quest’anno, 700 mila euro in meno
Articoli correlati

LIVORNO FERRARIS. (r.l.) L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Corgnati è alle prese con il bilancio di previsione 2014. Un gruppo di lavoro sta formulando le varie ipotesi con l’introduzione della Tasi e il ripristino dell’Imu sui terreni agricoli.

L’Amministrazione comunale sta predisponendo il bilancio di previsione 2014. Il sindaco Stefano Corgnati, per defi nire al meglio i contenuti del documento, ha istituito un gruppo di lavoro che si sta occupando di servizio economico-fi nanziario, servizio tributi e uffi cio tecnico.

Dallo Stato arriveranno 700 mila euro in meno
A Corgnati e alla sua Giunta appare chiaro che il nodo principale dell’esercizio 2014 è riuscire a far quadrare il bilancio pur non avendo più a disposizione i fondi legati ai rimborsi dell’Imu che lo scorso anno hanno riguardato la prima casa e la prima rata dei terreni agricoli: una voce di entrata che corrispondeva a circa 640 mila euro. Quest’anno, con l’entrata in vigore della nuova normativa in materia di tassazione, lo Stato non coprirà più questa essenziale voce di entrate ai Comuni. Rispetto all’anno scorso, inoltre, occorre tener conto del “Fondo di Solidarietà”, che dalle proiezioni effettuate determina una minor entrata di circa 45 mila euro. Complessivamente l’impatto della nuova normativa comporta, per il Comune di Livorno Ferraris, minori trasferimenti dallo Stato per circa 700mila euro.

Le analisi di scenario sulla nuova Tasi
Secondo la logica della nuova normativa, per compensare questa minor entrata i Comuni dovrebbero ripristinare entrambe le rate dell’Imu sui terreni agricoli e introdurre la nuova tassa comunale sui cosiddetti servizi indivisibili, la Tasi. Ed è proprio su questa nuova tassa che il gruppo di lavoro istituito dal sindaco sta formulando diverse “analisi di scenario”, in base alle diverse prospettive contributive, per esaminare tutte le possibili soluzioni ed evidenziarne gli effetti.

La necessaria pulizia dei residui attivi
Nel bilancio 2014 saranno inoltre annullati, sul capitolo “residui attivi”, tutti quei crediti mantenuti nel tempo per i vari esercizi fi nanziari, che con approccio cautelativo è opportuno considerare non certamente incassabili: ciò consente di stabilizzare l’avanzo di amministrazione ad un valore “reale” effettivamente disponibile.

Le opere pubbliche in programma quest’anno
Sul bilancio, infi ne, saranno inserite le somme relative ai costi delle opere in programma per quest’anno; le principali sono la chiusura del cantiere di Casa Costanzo, l’inizio del cantiere per l’accorpamento dei plessi scolastici e la ripresa del cantiere del museo archeologico.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo
gie-uaugizzu
June 11, 2017 gie-uaugizzu

Per la cronaca: qualche giorno prima della commissione sono stato contattato da Renato Bianco, in [...]

vedi articolo
direttore
June 07, 2017 direttore

bene: tutti d'accordo sul sorteggio, allora, metodo migliore per evitare (possibili) favoritismi. se domenica ai [...]

vedi articolo