Rosso ai musulmani: «Il Comune autorizza la moschea, ma uomini e donne devono pregare nello stesso locale»Articolo precedente
Ex dipendente denuncia: «Rifiuti radioattivi interrati sotto la Sorin»Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

La solennità di Sant’Eusebio in Cattedrale

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
La solennità di Sant’Eusebio in Cattedrale

Alle 10.30 la messa pontificale celebrata da mons. Gianni Ambrosio, vescovo di Piacenza-Bobbio. L’arcivescovo Arnolfo invita una delegazione di immigrati

VERCELLI. Il 1° agosto la Chiesa vercellese celebra la solennità di Sant’Eusebio, protovescovo e patrono della diocesi.
Venerdì 27, lunedì 30 e martedì 31 luglio si terrà il Triduo di preparazione – con vespro e benedizione eucaristica – per le Comunità Pastorali cittadine.
Mercoledì 1, poi, in cattedrale saranno celebrate tre messe: alle 8.30, alle 17. 30 e – alle 10.30 – il pontificale presieduto da mons. Gianni Ambrosio, santhiatese, vescovo di Piacenza-Bobbio, nel 50° anniversario della sua ordinazione presbiterale. Dalle 12 alle 16.15 ci sarà l’adorazione eucaristica, alle 16.30 i vespri pontificali e la benedizione eucaristica.
In occasione del solenne pontificale l’arcivescovo Marco Arnolfo ha invitato in cattedrale una delegazione di immigrati «per condividere la gioia della ricorrenza in spirito di fraternità e amicizia». Una scelta non casuale, visto che Sant’Eusebio ha vissuto in prima persona l’esperienza di essere lontano dalla sua terra. Lui perché costretto all’esilio, oggi invece la speranza è lasciare paesi martoriati da guerre per cercare un futuro migliore: «Ogni cristiano – ha detto mons. Arnolfo – è chiamato a superare paure e diffidenze, per aprirsi all’incontro con gli altri. Per questo la Chiesa Eusebiana si unisce alle numerose voci levatesi in seno alla Chiesa italiana affinché, superato ogni atteggiamento di chiusura preconcetta, anche il nostro territorio possa aprirsi senza timori alla “convivialità delle differenze”».
In duomo in occasione delle celebrazioni della festa patronale di Sant’Eusebio mercoledì saranno presenti anche i Cavalieri Templari. La loro partecipazione alle cerimonie in cattedrale è iniziata l’anno scorso, con la presenza di sei cavalieri; a promuoverla è il vercellese Raffaele Napolitano, a capo della commanderia di Santa Teresa a Torino: l’obiettivo è creare una commanderia anche a Vercelli.

[nella foto: la Cappella di Sant’Eusebio in Cattedrale]

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

<

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo