Giordano Tosi è uscito dal gruppoArticolo precedente
L'imperdibile dibattito sul calcinculoArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

La Pro Vercelli già eliminata dalla Coppa Italia

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
La Pro Vercelli già eliminata dalla Coppa Italia

Al “Piola” il Lecce si impone 2-1, doppietta dell’ex Di Piazza. Il campionato inizia sabato 26 agosto, a Vercelli arriva il Frosinone di mister Longo

VERCELLI. Comincia e finisce subito, in una serata estiva di afa e zanzare, l’avventura della Pro Vercelli in Coppa Italia: al “Piola” contro il Lecce, squadra di Lega Pro, le bianche casacche perdono 1-2 e vengono eliminate dalla competizione.
Di fronte a un migliaio di spettatori, nella prima partita ufficiale sulla panchina bicciolana il nuovo allenatore Gianluca Grassadonia schiera una formazione molto simile (3-5-2) a quelle del predecessore Longo, e anche gli uomini sono pressoché gli stessi: le uniche novità sono il portiere Nobile, il difensore Bruno e il centrocampista Firenze. In attacco fiducia alla coppia Bianchi-La Mantia. Il mister dei salentini, Rizzo, gli oppone un 3-4-3 con Lepore avanzato sulla linea offensiva insieme a Di Piazza e Torromino.
Nei primi venti minuti la Pro manovra e si rende pericolosa più volte con Mammarella, La Mantia e Altobelli; al 25′ Firenze coglie il palo su corner di Mammarella. Ma al 36′, dopo il time-out, è il Lecce ad andare in vantaggio: Lepore pesca Di Piazza in area che, lasciato solo da Legati, con un colpo di testa insacca alle spalle di Nobile: 0-1. Prima dell’intervallo il Lecce chiede ma non ottiene un rigore per fallo di mano, forse involontario, di Legati su tiro di Di Matteo.
Ma è subito dopo l’intervallo che i giallorossi assestano il colpo del k.o.: Legati scivola e cade a terra inseguendo Di Piazza che, solo davanti a Nobile, non sbaglia: 0-2. Un paio di minuti più tardi lo stesso Legati si vede sventolare il cartellino giallo per gioco scorretto.
Al quarto d’ora l’arbitro Serra ammonisce Firenze per un fallo su Costa Ferreira a centrocampo: nei successivi dieci minuti Firenze fa impazzire la difesa salentina e, su azione La Mantia-Rovini (appena subentrato a uno spento Bianchi), realizza il gol dell’1-2.
Manca mezz’ora alla fine, ma la Pro non riesce ad acciuffare il pareggio che la porterebbe ai supplementari: il Lecce si difende con ordine, gli ingressi di Morra e Germano non sono decisivi. Leoni eliminati, sabato prossimo il Lecce affronterà la vincente di Venezia-Pordenone.

La Pro Vercelli conferma la tradizione negativa in Coppa Italia (dove prende gol da 11 partite di fila, l’ultima gara a rete inviolata risale addirittura al 1958), ma va detto che la differenza di categoria, tra le due squadre, stasera non si è vista. Nell’afa del “Piola” un Lecce di trentenni ha addomesticato una Pro generosa ma che mostra evidenti limiti in difesa (dopo la partita il direttore sportivo Varini ha annunciato l’acquisto di William Jidayi, centrale italo-nigeriano dell’Avellino), un centrocampo lento e prevedibile e un attacco con le polveri bagnate. I migliori in campo sono stati Cosenza e Di Piazza: peccato che entrambi non giochino più nella Pro. E’ ben vero che a Grassadonia mancava mezza squadra (Bergamelli, Vives, Pugliese, Comi e Messias, più Vajushi in panchina non ancora completamente recuperato), ma se cominciamo con l’alibi degli infortuni già al 5 agosto non osiamo immaginare come si arriverà a dicembre.
Eliminata dalla Coppa Italia, la Pro ha ora tre settimane per preparare la prima partita di campionato, sabato 26 agosto al “Piola” contro il Frosinone allenato da Moreno Longo.

PRO VERCELLI (3-5-2): Nobile; Konate, Legati, Bruno; Berra, Altobelli (dal 72′ Germano), Castiglia, Firenze, Mammarella; Bianchi (dal 58′ Rovini), La Mantia (dal 79′ Morra). A disposizione: Moschin, Danza, Vajushi, Ghiglione, Barlocco, Gilardi, Grossi, Cortinovis, Sangiorgi. All. Grassadonia.
LECCE (4-3-3): Perucchini; Ciancio, Cosenza, Marino, Di Matteo; Costa Ferreira, Arrigoni, Mancosu; Torromino (dall’86′ Pacilli), Di Piazza (dal 71′ Caturano), Lepore (dal 64′ Drudi). A disposizione: Chironi, Vicino, Riccardi, Valeri, Megelaitis, Monaco, Persano, Turchetta, Tsonev. All. Rizzo.
Arbitro: Serra di Torino
Reti: 36′ Di Piazza (L), 46′ Di Piazza (L), 61′ Firenze (PV)
Ammoniti: Legati (PV), Firenze (PV).

[nella foto: Bianchi anticipato di testa da Cosenza]

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo