La Pro perde in casa (0-2) con lo Spezia. Grassadonia esonerato?Articolo precedente
Un regolamento per la designazione degli scrutatori? MacchéArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

La Pro cade anche a Terni: 4-3

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
La Pro cade anche a Terni: 4-3

Contro una diretta concorrente nella lotta per la salvezza le Bianche Casacche vanno in vantaggio ma poi subiscono quattro reti (tutte di Montalto) in meno di un’ora. Inutile la reazione finale. Giovedì 28 al “Piola” arriva il Cittadella: è l’ultima partita del girone di andata

Quando ci chiedono perché non andiamo alle conferenza stampa di metà settimana in via Massaua, rispondiamo: perché è inutile. Dunque: congedato Grassadonia, è arrivato il nuovo allenatore Atzori. Che alla vigilia della partita di Terni ha dichiarato: nessuna rivoluzione, «continuerò ad insistere su quanto di buono fatto da Grassadonia» e «in questi primi allenamenti abbiamo lavorato molto sulla fase difensiva, 31 gol subiti sono troppi per chi si deve salvare». Ebbene: abbandonato il 4-1-2-3 di Grassadonia, Atzori ha subito schierato un 3-5-2 lasciando fuori Firenze e Castiglia, e la Pro di gol ne ha presi quattro.
La Ternana – diretta concorrente della Pro nella lotta per la salvezza – fino ad oggi pomeriggio era appaiata alle Bianche Casacche: entrambe penultime in classifica, a 18 punti. Su 10 partite disputate in casa, gli umbri ne avevano vinte solo due: stasera hanno vinto la terza. In 17 partite di campionato finora disputate il suo centravanti Montalto aveva segnato 7 reti; ieri sera, in meno di un’ora, ne ha segnate 4. Mai nessun giocatore, nella Ternana in serie B, aveva mai realizzato quattro reti nello stesso match.

E pensare che la partita si era messa subito bene per la Pro: già in vantaggio al quinto minuto, grazie a Morra che concretizzava una verticalizzazione di Ghiglione: 1-0. Ma un minuto più tardi i padroni di casa già pareggiavano: Montalto lasciava partire un tiro dalla distanza, la palla rimbalzava davanti a Marcone e terminava nell’angolino basso: 1-1. Il tempo di ammonire Berra e la Ternana, al 26′ passava in vantaggio: bel lancio di Tremolada per il terzino destro Ferretti, che dalla destra tutto solo serviva Montalto in area: preciso rasoterra e Marcone battuto: 2-1. Reazione della Pro? Macché. Anzi, al 40′ Carretta s’involava sulla sinistra e serviva l’accorrente Montalto: diagonale dal limite e tripletta personale: 3-1.
Secondo tempo: è ora che la Pro si svegli, pensiamo tutti. E invece, dopo solo un minuto, ecco il quarto gol di Montalto: cross dalla sinistra di Favalli in area e il centravanti, senza molti problemi, di testa insacca nuovamente alle spalle di Marcone: 4-1. Al quarto schiaffone (cit.) mister Atzori capisce che è ora di cambiare qualcosa: al 58′ toglie Bergamelli e Morra e inserisce Bifulco e Vajushi. I due si mettono subito in evidenza: al 60′ Vajushi si coordina e calcia a giro con il destro, il portiere Plizzari si supera e che con una mano riesce a mettere in corner. Al 64′ corner per la Pro dalla destra, Bifulco stacca in area, colpo di testa che termina fuori di un soffio. Al 66′ ancora un’occasione per Vajushi: bel tiro dal limite dell’area che, deviato, termina alto di un soffio. Il gol è nell’aria e arriva al 68′: corner dalla destra di Ghiglione, la palla attraversa tutta l’area e arriva a Vajushi, che con un bel sinistro al volo accorcia le distanze: 4-2. Ultimo cambio per Atzori: esce Altobelli, entra Castiglia. Nella ternana bomber Montalto, applauditissimo, lascia il posto ad Albadoro. Al 77′ l’arbitro Saia fischia un rigore per la Pro, per atterramento di Bifulco in area da parte di Favalli. Tira Vives (interrompendo la corsa prima del tiro), il portiere Plizzari para ma l’arbitro fa ripetere perché alcuni giocatori sono entrati in area in anticipo. Stavolta Vives non sbaglia: 4-3. Manca più di un quarto d’ora, la Pro cerca il pareggio ma la Ternana controlla: un paio di cambi, qualche fallo tattico a centrocampo, un’ammonizione a Ghiglione e la partita finisce 4-3.

A una giornata dal termine del girone di andata, quindi, la Pro Vercelli resta penultima a 18 punti. La Ternana con questa vittoria raggiunge l’Entella a quota 21, l’Ascoli è ultimo a 17 ma – reduce da tre pareggi consecutivi – sta risalendo.
Giovedì 28 alle 20.30 la Pro Vercelli ospita al “Piola” il Cittadella. Il presidente Massimo Secondo ritiene fondamentale concludere il girone di andata a quota 21, quindi l’unico risultato utile è la vittoria.   (u.l.)

TERNANA (4-3-1-2): Plizzari; Ferretti, Vitiello, Marino, Favalli; Defendi, Paolucci, Angiulli; Tremolada (dall’89’ Varone); Montalto (dal 75′ Albadoro), Carretta. A disposizione: Bleve, Candellone, Finotto, Gigli, Taurino, Zanon, Tiscione, Bombagi, Bordin, Capitani. All. Pochesci.
PRO VERCELLI (3-5-2): Marcone; Berra, Legati, Bergamelli (dal 58′ Vajushi); Ghiglione, Germano, Vives, Altobelli (dal 67′ Castiglia), Mammarella; Morra (dal 57′ Bifulco), Raicevic. A disposizione: Nobile, Rocca, Konate, Barlocco, Gilardi, Pugliese, Grossi, Polidori, Bruno. All. Atzori.
Arbitro: Saia di Palermo
Reti: 4′ Morra (PV), 5′ Montalto (T), 26′ Montalto (T), 39′ Montalto (T), 46′ Montalto (T), 67′ Vajushi (PV), 78′ rig. Vives (PV)
Ammoniti: Berra (PV), Defendi (T), Carretta (T), Ghiglione (PV).

[nella foto: Germano e Vajushi nella morsa del centrocampo umbro]

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

<

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo