L'imperdibile dibattito sul calcinculoArticolo precedente
Longo vince facileArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

La nuova grande stagione del Civico

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
La nuova grande stagione del Civico

Prosa, musica, comicità, danza, spettacoli per famiglie. Abbonamenti e biglietti in vendita dal 13 settembre. La “prima” il 18 ottobre: La guerra dei Roses con Ambra Angiolini

VERCELLI. E’ stato presentato il cartellone della stagione 2017/’18 del Teatro Civico, a cura della Fondazione “Piemonte dal vivo”: 17 appuntamenti tra prosa, musica, autori comici, teatro-canzone, danza, spettacoli per famiglie.

Otto gli spettacoli in abbonamento. La “prima” sarà la sera di mercoledì 18 ottobre: La guerra dei Roses di Warren Adler – già sul grande schermo nel 1989 nell’interpretazione di Kathleen Turner e Michael Douglas – nell’allestimento di Filippo Dini, con Ambra Angiolini.
Venerdì 10 novembre va in scena la Medea di Euripide, nella versione diretta da Luca Ronconi nel 1996 e riallestita da Daniele Salvo; protagonista Franco Branciaroli.
Sempre a novembre, martedì 28, Silvio Orlando è il protagonista di Lacci di Domenico Starnone, per la regia di Armando Pugliese: romanzo trasformato per la scena dal suo stesso autore.
A dicembre – domenica 14 – arriva al Civico la compagnia del Teatro Stabile di Genova con Le prénom (cena tra amici), messa in scena a Parigi nel 2010 e successivamente riadattata per il cinema; la versione italiana è di Fausto Paravidino, la regia di Antonio Zavatteri.
Sempre il Teatro Stabile di Genova torna il 23 gennaio con Intrigo e amore di Friedrich Schiller, per la regia di Marco Sciaccaluga.
Sabato 3 febbraio va in scena Rosalyn, con Marina Massironi e Alessandra Faiella: dialogo tra una donna delle pulizie e una scrittrice americana da cui emerge il tema della violenza sulla donna.
Un mese più tardi, sabato 3 marzo, la Fondazione Teatro Piemonte Europa porta sul palco del Civico Una delle ultime sere di Carnovale, il capolavoro di Goldoni sulla fuga dei giovani dalla patria, per la regia di Beppe Navello.
La stagione di prosa si conclude venerdì 16 marzo con Casa di bambola di Henrik Ibsen, nell’adattamento del regista Roberto Valerio e con gli attori dell’Associazione Teatrale Pistoiese.

Vi sono poi cinque spettacoli fuori abbonamento.
Giovedì 7 dicembre il Royal Ballet di Mosca porta in scena Lo schiaccianoci di Čajkovskij, balletto in due atti e quattro scene
Martedì 16 gennaio arriva a Vercelli il comico Pucci con In…tolleranza zero, con la partecipazione della Zurawski Live Sound.
Quella di mercoledì 21 febbraio sarà una serata musicale: la cantante Syria presenta Bellissime. Voci di donne, racconti di canzoni, un viaggio tra le voci femminili che hanno segnato la musica fino agli anni ’80.
Mercoledì 7 marzo, vigilia della festa della donna, la comica siciliana Teresa Mannino porta in scena Sento la terra girare.
Infine, mercoledì 2 maggio, I Legnanesi tornano a divertire con lo spettacolo Colombo… si nasce.

Tra gli appuntamenti in cartellone ci sono anche le domeniche per famiglie. Il primo spettacolo, il 19 novembre, è Mawu e la leggenda del serpente arcobaleno, ispirato a una leggenda africana sull’inizio dei tempi sulla terra e su personaggi di spiriti creatori
Il 14 gennaio va in scena – dopo oltre seicento repliche e una traduzione in quattro lingue – Romanzo d’infanzia, spettacolo di teatro-danza scritto da Bruno Stori e rappresentato dalla Compagnia Abbondanza Bertoni.
Domenica 25 febbraio è il turno di Becco di rame, storia di un’oca che una notte, nella lotta con una volpe, perde una parte di becco; uno spettacolo sulla tematica della diversità, raccontato con tenerezza, adatto ai bambini dai tre anni in su.
Domenica 11 marzo, infine, i vercellesi Anna Jacassi e Mario Sgotto di Tam Tam Teatro presenteranno Smog, liberamente ispirato a “Le Cosmicomiche” di Calvino.

Gli spettacoli della stagione 2017/2018 del Teatro Civico sono stati raggruppati in tre filoni narrativi, nell’intento di progettare incontri di approfondimento tematici in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale e con i docenti dell’Università Popolare. Filoni che abbracciano la tematica dell’istituzione familiare e le sue relazioni interne, quella dell’identità individuale/collettiva e la paura dello straniero, e infine l’ultima, legata a ciò che gira intorno allo stereotipo del ruolo femminile.

I vecchi abbonati possono già rinnovare il proprio abbonamento. I nuovi abbonamenti e i biglietti singoli degli spettacoli fuori abbonamento saranno acquistabili dal 13 settembre presso la biglietteria del teatro, in via Monte di Pietà 15. Da quest’anno è inoltre prevista una nuova formula che consiste in un carnet libero di sei ingressi, utilizzabili da una o più persone per uno o più spettacoli.
I biglietti singoli degli spettacoli in abbonamento (poltronissima 25 euro, poltrona 20, poltroncina 15, palchi 20, galleria 10) saranno in vendita dal 20 settembre. I biglietti rimanenti si potranno acquistare in teatro a partire da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli. Prevendita on line su www.vivaticket.it.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo