Fas, iniziano i licenziamentiArticolo precedente
MONCRIVELLO: Coinvolgimento dei cittadini: le proposte delle due listeArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

SANTHIÀ: Inasprimento delle multe per chi abbandona i rifiuti

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
SANTHIÀ: Inasprimento delle multe per chi abbandona i rifiuti
Articoli correlati

Santhià. (r.s.) Il Consiglio comunale ha deciso di inasprire le multe per chi viene sorpreso ad abbandonare rifiuti lungo le strade e nelle piazzole di campagna. Infatti la sanzione di 50 euro è stata raddoppiata arrivando così a toccare i 100 euro, senza non poche polemiche da parte della minoranza che ha parlato di «repressione senza prevenzione ». Di tutt’altro avviso la maggioranza, che ha spiegato le diverse misure di educazione messe in atto in questi mesi, ma ha anche specificato la necessità di dare un segnale a chi continua a gettare rifiuti di ogni tipo soprattutto nelle strade di campagna. I dati in effetti sono preoccupanti: a partire da inizio anno per il reato di abbandono sono state comminate undici sanzioni da 50 euro (per intenderci saranno queste ad aumentare a 100 euro) e una multa da 400 euro. Non solo: tre persone sono state individuate e denunciate alla Procura della Repubblica e altre tre sono state diffidate. «I controlli saranno più serrati – ha detto il sindaco Angelo Cappuccio – e inoltre è stato modificato il Regolamento per la gestione dei rifiuti per portare da 50 a 100 euro la sanzione per gli abbandoni e per i conferimenti volti ad inficiare la raccolta differenziata ». Contro questa decisione si è schierato il consigliere Gilberto Canova: «Le multe servono a poco, l’abbandono dei rifiuti è una questione culturale, infatti bisogna sensibilizzare la gente a non farlo. Io sono contrario alle multe, ma chiedo che venga pulita la piazzola in frazione Vettigné ormai diventata una discarica a cielo aperto». In questo senso il Comune ha già da tempo preso provvedimenti: «Abbiamo pulito più volte quel luogo – ha replicato il vicesindaco Ariotti – ma la soluzione in quel caso sarà inserire delle telecamere».

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo
gie-uaugizzu
June 11, 2017 gie-uaugizzu

Per la cronaca: qualche giorno prima della commissione sono stato contattato da Renato Bianco, in [...]

vedi articolo
direttore
June 07, 2017 direttore

bene: tutti d'accordo sul sorteggio, allora, metodo migliore per evitare (possibili) favoritismi. se domenica ai [...]

vedi articolo