Nuovi sindaci in sette ComuniArticolo precedente
L'Atletica Santhià fa il pieno di medaglieArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Il Livorno Ferraris in paradiso: è Prima

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Il Livorno Ferraris in paradiso: è Prima

Mai sconfitta è stata più indolore. Il Livorno Ferraris perde la terza gara del quadrangolare finale dei playoff, ma conquista ugualmente la promozione in Prima Categoria. La squadra passata dalla guida tecnica di Giuseppe La Loggia a quella di Giancarlo Rindone al termine della stagione regolare, torna così in Prima dopo la retrocessione del 2006, anno in cui nacque la fusione tra il sodalizio livornese e l’allora FontanettoPalazzolo in Le Grange. Facendo un passo indietro di qualche giorno, nella seconda giornata della fase finale il Livorno Ferraris si era imposto 2-1 sul campo del Vallestrona. Nella prima frazione di gioco gli amaranto sono stati assoluti padroni del campo andando al riposo sul 2-0 grazie alle reti di Buccoliero e Federico Traversini. Nella ripresa dopo aver sfiorato in più di un’occasione la terza rete, gli amaranto hanno subito la rete dell’1-2 da parte degli alessandrini, ma il risultato non è più cambiato e sono arrivati altri tre fondamentali punti. Domenica si è giocata sul campo neutro di Cossato l’ultima e decisiva partita. Il Valduggia è partito subito forte con il piede pigiato sull’acceleratore: tanto pressing e importanti occasioni da rete. Nei primissimi minuti di gioco Rotti e Andoli fanno tremare Crotta con due conclusioni che escono di un niente dallo specchio della porta. Il portiere amaranto è più volte chiamato agli straordinari e si fa sempre trovare pronto sui tentativi dello scatenato Andoli. Al 40′ è arrivata la zampata vincente dell’attaccante valduggiano che da centro area non ha sbagliato siglando l’1- 0. Dopo l’intervallo la gara cambia. Il Valduggia molla la presa e abbassa il proprio baricentro. Il Livorno Ferraris per contro inizia a giocare con più decisione e si rende pericoloso in più di una circostanza, ma il risultato finale non cambia più. Al triplice fischio del signor Lazar di Ivrea è festa anche per il Valduggia. Più che soddisfatto mister Rindone a fine gara. “Abbiamo affrontato un avversario davvero valido che per tutto il primo tempo ci ha messo in difficoltà. Nel secondo tempo siamo stati bravi a riemergere e a tenere botta. Alla fine è arrivata la tanto sospirata promozione: un premio più che meritato per questi ragazzi che durante questa stagione hanno fatto tanti sacrifici per arrivare a questo traguardo”.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo