Perché è consigliata la sterilizzazione in età giovanile e programmataArticolo precedente
Il tarassaco e le altre erbe selvatiche che nutrono e depurano l’organismoArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Il legame che unisce il Vercellese con Santa Cruz di Capo Verde

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Il legame che unisce il Vercellese con Santa Cruz di Capo Verde

SANTHIÀ. Nasce nel 2007 il legame che unisce il Vercellese con Santa Cruz di Capo Verde. L’associazione Il Vercellese verso Santa Cruz si costituisce uffi cialmente a Santhià nel gennaio 2009 ma già due anni prima si era formato un gruppo di persone, tra le quali la futura presidente del sodalizio Germana Vercellino, docente presso l’Istituto Alberghiero di Trino, e l’allora dirigente scolastico Giuseppe Ferraro, che intendevano unire le forze per aiutare i giovani capoverdiani a crescere e trovare occupazione nel loro Paese, in particolare nel settore turistico-alberghiero in forte crescita.

Nel 2008, su richiesta dell’Amses (Associazione Missionaria Solidarietà e Sviluppo) e del Rettore dell’Università capoverdiana, Germana Vercellino ha coordinato la costituzione di un gruppo di lavoro con docenti di alcuni Istituti superiori, per programmare un corso di studi di cucina e sala/ bar.  Data al 2010 la posa della prima pietra del Centro Ragazzi e il primo corso di cucina ed igiene degli alimenti, rivolto a 25 cuoche degli asili e ad un gruppo di ragazze-madri ospiti della Casa Accoglienza “Manuela Irghen”.

L’Associazione coopera con il pagamento dello stipendio di un educatore capoverdiano formatosi in Italia e che svolge attività educativa per i giovani, con interventi presso le scuole, le case delle ragazze-madri e attività ludica in diversi punti della città.  Su richiesta dell’amministrazione locale di Santa Cruz si è programmato un secondo corso di igiene degli alimenti e cucina, a cui si è aggiunto quello sulle tecniche di conservazione degli alimenti rivolto agli agricoltori, tenuti dal 28 luglio al 10 agosto scorso dalla delegazione composta dalla presidente con tre giovani membri dell’associazione, nonché ex alunni dell’Istituto Alberghiero di Trino: Valentina Gaviati, Angelica Nervo e Maurizio Giannotta.

Il prossimo impegno per l’associazione sarà una seconda edizione del corso di conservazione degli alimenti per gli agricoltori, che hanno espresso la loro necessità di essere formati in modo ancora più specifi co e settoriale e con tempi più lunghi.

Claudia Carra

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

<

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo