Il premio We Build del Kiwanis all’Anga per la “Fiera in campo”Articolo precedente
Seasons, primo album dei vercellesi EvacallsArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Gammastamp, sbloccati i fondi per i contratti di solidarietà

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Gammastamp, sbloccati i fondi per i contratti di solidarietà

Bianzè. Approvato il decreto del ministero del lavoro. Immediatamente convocata un’assemblea. Il sottosegretario Bobba: risultato di grande rilevanza, sono estesi fino a febbraio 2015.

È stato approvato dal Ministero del lavoro il decreto che sblocca i fondi a sostegno dei contratti di solidarietà per la Gammastamp di Bianzè. «Abbiamo immediatamente indetto un’assemblea con i lavoratori – spiega Alessandro Triggianese, rsu – per avvisarli; infatti finora avevano percepito la metà di quanto dovuto, anticipata dall’azienda che si era impegnata a farlo. Aspettavamo i rimborsi per metà settembre e invece li avremo a giugno; era il punto più importante della trattativa, molti lavoratori percepivano un compenso troppo basso».

Soddisfatto anche il deputato vercellese Luigi Bobba, sottosegretario al lavoro: «si tratta di un risultato di grande rilevanza in quanto l’accordo prevede, oltre che la copertura finanziaria delle mensilità non elargite da febbraio ad oggi, l’estensione dei fondi di solidarietà fino al febbraio 2015. In questo modo, si dà, in un momento economicamente non semplice, un po’ di tranquillità e sicurezza ai lavoratori e alle loro famiglie. Uscire dalla crisi di questi anni, particolarmente pesante nel vercellese, non è impossibile e voglio sperare che l’utilizzo dei contratti di solidarietà possa essere la precondizione affinché anche Gammastamp possa ritornare a produrre a pieno regime cogliendo le opportunità che la ripresa offre. Se tutti fanno la loro parte, se ognuno si assume le proprie responsabilità, a partire dalla politica, è possibile ridare fiducia alla gente e creare nuove opportunità di lavoro».

Questo per il presente, l’incognita è il futuro: «siamo in attesa che questa lieve ripresa del settore automotive porti del lavoro, anche se siamo consapevoli che avere nuove commesse vuol dire avviare la produzione mesi dopo. L’azienda si sta muovendo, ne abbiamo la conferma, speriamo porti risultati. Ci è anche stato confermato che non vi è intenzione di lasciare a casa nessuno. Solo un terzo della produzione di Gammastamp è destinata alla Fiat, i particolari di sicurezza che facciamo vengono montati da tutte le marche, qualche spiraglio positivo c’è, al momento il clima è più disteso». Silvia Baratto

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo