VERRUA SAVOIA: Il gruppo di opposizione sta preparando una listaArticolo precedente
PALAZZOLO: Sancito dall'assemblea consiliare l'ingresso nell'Unione dei ComuniArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

FONTANETTO PO: Unanimità del Consiglio sullo Statuto della nuova Unione delle terre del riso

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
FONTANETTO PO: Unanimità del Consiglio sullo Statuto della nuova Unione delle terre del riso
Articoli correlati

Fontanetto Po. (s.b.) Il Consiglio comunale, riunitosi mercoledì 12 febbraio, ha approvato all’unanimità lo Statuto ed il regolamento dell’«Unione delle terre del riso», primo passo per la costituzione di questo nuovo organismo. Il sindaco Riccardo Vallino ha spiegato cosa sia accaduto dopo la mancata prosecuzione della convenzione con il Comune di Saluggia, gli incontri per trovare una soluzione adeguata e in linea con la normativa che imponeva la condivisione totale dei servizi entro gennaio, scadenza poi prorogata e quindi la possibilità di attuare un’unione che sia un progetto condiviso, attuato con tempi adeguati e potendo così essere un ente che ha valore sul territorio. Determinante per la scelta di formare un’unione le maggiori possibilità di gestione economica e di assunzione del personale, fattori valutati positivamente anche dai sindacati che hanno preso parte attiva agli incontri.

I primi servizi che verranno condivisi sono la Polizia locale e la Protezione civile, che sono operativi da subito sul territorio. Intanto a maggio Palazzolo andrà alle amministrative e «si vedranno le intenzioni, anche se i segnali sono positivi». Anche altri Comuni hanno preso contatto con l’Unione, alcuni sono in fase di rinnovo delle amministrazioni e vedono in questo assetto una possibilità.

Si è espressa favorevolmente l’opposizione, che ha posto l’attenzione sull’iter futuro e sulla ripartizione delle spese e delle entrate. Rassicurazioni sono arrivate dal sindaco, il prossimo passaggio dovrebbe riguardare l’ufficio tecnico; in merito agli esborsi «non vi sono ripartizioni fisse, oltre alle spese generali, si valuterà singolarmente anche per non sforare». Il consenso unanime dell’assemblea è stato indicato da Vallino come «un segnale politico importante di unità».

Gli altri punti all’ordine del giorno riguardavano un prelievo di 3 mila euro per integrare il fondo disponibile per chiudere le pendenze economiche con Saluggia e la modifica di un errore materiale contenuto nel Regolamento edilizio. In chiusura è stata presentata una mozione relativa alla bocciatura governativa di un emendamento che chiedeva l’esclusione dal patto di stabilità delle spese affrontate dai Comuni per opere e lavori da eseguire in seguito alle calamità naturali. L’invito era di “fare pressione” portandolo in Consiglio comunale e facendo pervenire agli organi nazionali di governo un numero rilevante di delibere a favore.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo