Domenica 13 luglio: “La Grande Officina del Rinascimento in Piemonte”Articolo precedente
Fino a domenica - Santhià: Tutto pronto per la “Festa Campagnola”Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Domenica 13 luglio: Un paliotto di Giacomo Solari nella parrocchiale di Palazzolo

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Domenica 13 luglio: Un paliotto di Giacomo Solari nella parrocchiale di Palazzolo
Articoli correlati

Palazzolo. Domenica mattina una visita guidata alla scoperta della copertura frontale dell’altare della chiesa di San Germano. Un gruppo di studiosi dell’Università di Torino ne ha analizzato gli aspetti artistici e tecnici.

Il paliotto – la copertura frontale dell’altare – presente nella chiesa parrocchiale dedicata a San Germano ed attribuito a Giacomo Solari sarà protagonista di una visita guidata domenica 12 luglio alle 10.30; l’evento si ripeterà il 20 settembre alle 10.

Palazzolo è una delle poche tappe del percorso “Sulle tracce dei Solari. Itinerari d’arte sacra lungo le vie delle maestranze migranti nel Piemonte del Settecento”, una parte del progetto “Sulle tracce dei Solari” che si propone di divulgare i risultati di un gruppo di studiosi che, coordinati dal professor Giuseppe Dardanello dell’Università di Torino, ha censito i paliotti delle chiese piemontesi.

L’analisi ha preso in considerazione gli aspetti artistici e tecnici, i materiali utilizzati, le maestranze ed i modelli. Oltre alla pubblicazione del volume Paliotti, scagliole intarsiate del Piemonte del Sei e Settecento, le associazioni Pentesilea con la Diocesi di Casale Monferrato, Idea Valcerrina, Municipale Teatro e l’Agenzia Sviluppo Locale di San Salvario hanno ideato questo cammino culturale che, in parallelo a luglio ed a settembre, toccherà alcune chiese piemontesi per chiudersi con lo spettacolo teatrale Tre once di colla tedesca ed un convegno che si terrà in autunno.

Il passaggio della famiglia Solari tra Lombardia e Piemonte è particolarmente esemplificativo della nascita, crescita ed evoluzione delle botteghe artigiane del tempo. Il paliotto subì una profonda mutazione nel tempo, sia come esecuzione che come materiali. Quello palazzolese, posto sull’altare detto “delle anime”, era già stato oggetto di attenzione da parte della Società piemontese di archeologia e belle arti nella giornata di studi promossa a Brusasco nel 1986, Da Quadrata alla Restaurazione. Negli atti è citato un secondo paliotto attribuito ai Solari, nella chiesa dei Santi Apostoli.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo; per maggiori dettagli si può visionare il sito www.pentesilea.org.

Silvia Baratto

Nella foto: Il paliotto analizzato dagli studiosi coordinati da Giuseppe Dardanello.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

la prima pagina del giornale in edicola

Mercoledì 10 Dicembre 2014 la prima pagina del giornale in edicola

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Combine per far dimettere l’opposizione? Potete attaccarvi al tram. | Paola Olivero
December 29, 2014 Combine per far dimettere l’opposizione? Potete attaccarvi al tram. | Paola Olivero

- essere rinviato a giudizio per calunnia nei confronti di un pubblico dipendente http://www.lagazzetta.info/pasteris-denuncia-il-geom-ceresa-per-abuso-dufficio-e-peculato-ma-e-un-bo… [...]

vedi articolo
Jokrah
August 12, 2014 Jokrah

La toponomastica funziona. Dovrebbero funzionare però anche i ritrovamenti archeologici. Anche nell'area nord orientale del [...]

vedi articolo