Domenica 13 aprile - Verrua Savoia: Il Articolo precedente
Domenica a Maglione e a Moncrivello: Dai semi antichi il pane veroArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Domenica 13 aprile – Vercelli: Metamorphosis: l’angoscia e l’alienazione dell’uomo moderno

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Domenica 13 aprile – Vercelli: Metamorphosis: l’angoscia e l’alienazione dell’uomo moderno

Vercelli. (c.car.) Domenica al Teatro Civico di Vercelli, in prima nazionale, lo spettacolo di Renato Cuocolo. Con l’attrice Roberta Bosetti e il pianista Massimo Viazzo. Da Franz Kafka a Philip Glass.

Cala il sipario domenica 13 aprile sulla rassegna teatrale 2013-14 del Comune di Vercelli in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo.

In scena artisti internazionali dal cuore vercellese per la prima nazionale di Metamorphosis di Renato Cuocolo: l’attrice Roberta Bosetti e il pianista Massimo Viazzo.

Nello spettacolo scorrono le Metamorfosi, parallele ed intrecciate, di Franz Kafka, scritta in forma di racconto nel 1915, e la lettura che nelle Metamorphosis composte nel 1988 ne dà Philip Glass, il padre della minimal music americana.

La compagnia italo-australiana Iraa Theatre, formata da Bosetti e Cuocolo, celebre per l’unione dello spazio teatrale con quello quotidiano, con ambientazioni peculiari quali la casa o la strada, in questo spettacolo torna in teatro a narrare l’angoscia e l’alienazione dell’uomo moderno, la fragilità dell’io e del rapporto con gli altri.

Un’opera universale, ma che ben si attaglia al nostro tempo lacerato da tormenti e insicurezze, con la metamorfosi quale metafora per eccellenza del cambiamento, e di ciò che «in teatro di profondo cambia, cioè il livello di interpretazione legato ai mutamenti e alle trasformazioni della musica e dell’attore». A condividere la scena con Roberta Bosetti esibendosi dal vivo allo strumento sarà, come già nel melologo Enoch Arden, il pianista Massimo Viazzo e, a contraltare sonoro alle vicende del protagonista fatte di “diversità” ed emarginazione, i ritmi ossessivi e ipnotici dell’opera del compositore contemporaneo americano Glass.

Domenica 13 aprile, ore 17.30, Teatro Civico, Vercelli.
Biglietti da 10 a 25 euro.
Per informazioni Comune 0161.596277/369, Teatro Civico 0161.255544.

Nella foto: Massimo Viazzo e Roberta Bosetti in scena.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo
gie-uaugizzu
June 11, 2017 gie-uaugizzu

Per la cronaca: qualche giorno prima della commissione sono stato contattato da Renato Bianco, in [...]

vedi articolo
direttore
June 07, 2017 direttore

bene: tutti d'accordo sul sorteggio, allora, metodo migliore per evitare (possibili) favoritismi. se domenica ai [...]

vedi articolo