VILLAREGGIA: Ricordato su Il Bollettino Salesiano il villareggese don Ubaldo GianettoArticolo precedente
Storie, aneddoti e curiosità di Alice Castello raccontate con ironia da Lodovico EllenaArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Da Trino e Tricerro la Free Music Italy: cover dei Pooh e una passione senza età

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo

Free Music Italy

TRICERRO. Le passioni non hanno età, anche le casualità sembrano voler indicare che è proprio quella la strada da seguire. È stata infatti una casualità quella che ha fatto reincontrare il trinese Renato Sulotto ed il tricerrese Ezio Borgogna, una serata di piano bar e l’amico che riprova a metterci la voce, ecco che torna la voglia di fare qualcosa insieme, ma farla bene, così la proposta si allarga a Giorgio Fariolotti, anch’egli di Tricerro.

Era la fine del 2012, nasceva Free Music Italy, una band dedicata alla musica italiana: da Vasco Rossi a Eros Ramazzotti, da Biagio Antonacci ai Modà, con una particolare attenzione ai Pooh, uno dei più famosi e longevi complessi del panorama pop e pop rock italiano. Il trio è subito decollato, serate nei locali e feste in piazza, piano bar e piste da ballo; poi la spinta, l’incoraggiamento a diventare anche cover band dei Pooh. Raccolta la sfida il resto è venuto da sé, grazie al livello artistico e qualitativo: Borgogna voce e tastiere, Sulotto tastiere, voce e batteria elettronica, Fariolotti tastiere e voce, nessuna canzone in playback, solo tante prove, rubando tempo a lavoro e privato.

Non sono mancate le soddisfazioni, in un anno e mezzo sono già passati più volte in televisione, su Video Novara, a dicembre su La7Gold, primo passaggio nazionale, a breve su Canale Italia. In poco più di due mesi hanno registrato un cd, Amici per sempre, 18 brani dei Pooh di cui due live, realizzati in Liguria. I tre “ragazzi” danno veramente molto: oltre alle tastiere si può sentire l’ultima acquisizione strumentale, l’organo hammond, dall’inconfondibile sonorità elegante e discreta. Di particolare valore le tre voci, non appiattite in una ripetizione coristica o di mero accompagnamento bensì intrecciate nella melodia, ciascuna con la propria personalità ed estensione.

Il calendario è già ricco di appuntamenti per la prossima primavera-estate; potranno essere in formazione base o in quella allargata, insieme ad un sax, una fisarmonica, un batterista ed una cantante, di certo saranno numerose le occasioni per ascoltarli.

Silvia Baratto

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo