Saluggia: La Provincia stronca la Variante al PrgArticolo precedente
Borsino del riso 10 giugno 2014: I produttori stanno organizzando lo stoccaggio dell'IndicaArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Crescentino: I ciclisti di “VenTo” sono passati a Crescentino

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Crescentino: I ciclisti di “VenTo” sono passati a Crescentino
Articoli correlati

CRESCENTINO. (s.b.) Partiti da Torino, hanno sostato in piazza Garibaldi per poi ripartire verso Trino.

Anche la seconda edizione di VenTo ha sostato a Crescentino. VenTo è il progetto di pista ciclabile, ideato dal Politecnico di Milano, che potrebbe collegare Torino e Venezia costeggiando il Po. Lo scorso anno, per dimostrarne la fattibilità, un gruppo di docenti e ricercatori aveva coperto il percorso; l’altro aspetto che viene sottolineato è l’influsso positivo sul territorio, coinvolto turisticamente e commercialmente senza avere ritorni negativi in senso ambientale e paesaggistico.

Sabato 7 giugno il gruppo di ciclisti è partito da Moncalieri e costeggiando la collina torinese ha raggiunto Verrua Savoia; ha visitato la Fortezza e quindi è sceso a Crescentino. Qui era atteso in piazza Garibaldi per una breve sosta prima di ripartire verso Trino con una formazione più numerosa: si sono infatti aggregati altri ciclisti locali che li hanno accompagnati per questo tratto di strada.

La ciclabile VenTo è ideata sulla base di infrastrutture già esistenti. Il 15% (102 km) sono già pedalabili in sicurezza; il 42% (284 km) pedalabili mettendo in sicurezza gli argini; il 22% (148 km) necessita di semplici interventi; il 21% (145 km) non sono pedalabili se non con interventi impegnativi. La stima del Politecnico di Milano è di 400 mila visitatori all’anno. Su un totale di 679 km, 264 corrono in aree protette; la pista ciclabile attraversa oltre 40 tra parchi regionali e oasi verdi, offrendo al visitatore circa 1300 occasioni culturali tra borghi e palazzi storici, musei, luoghi di culto.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo