LIVORNO FERRARIS: Da lunedì 3 le funzioni di Nostra Signora di LourdesArticolo precedente
Fino al 14 febbraio - Crescentino: Allo Studio Dieci di Vercelli mostra di tre giovani artiste crescentinesiArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

CRESCENTINO: Gli amministratori in visita alla Beta Renewables

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
CRESCENTINO: Gli amministratori in visita alla Beta Renewables
Articoli correlati

Crescentino. (s.b) Mosca: ma il cippato che bruciano arriva dall’Europa dell’est e di bioetanolo prodotto dall’arundo donax non se ne vede.

Sabato 25 gennaio una delegazione di amministratori comunali ha visitato l’impianto Ibp – Beta Renewbles (Mossi & Ghisolfi): era composta dall’assessore Gianni Taverna, che ha organizzato il tour, il vice sindaco Franco Allegranza, i consiglieri di opposizione Gian Maria Mosca e Gaetano Angelone.

«Io ho invitato tutti i consiglieri – chiarisce Taverna – ho chiesto direttamente all’azienda, volevo evitare situazioni come quella verificatasi con il Movimento 5 Stelle, io ci sono sempre andato tranquillamente; mi hanno detto sì, di scegliere una data. Penso che fare questa visita sia giusto, anche per la trasparenza del mio mandato. Abbiamo seguito tutta la trafila della produzione, dall’arrivo della materia prima fino al prodotto finito. Ci hanno accompagnato l’amministratore delegato Stefano Cipparelli e la responsabile ambiente».

Un passaggio obbligato è la stazione di monitoraggio; «sabato la caldaia era ferma per manutenzione, l’abbiamo vista con la telecamera interna». In merito al bioetanolo «sta crescendo la produzione, nonostante i problemi; è stato chiesto se il cippato arriva dall’estero, ci hanno risposto che per ora circa il 10% arriva da fuori, ci sono ancora problemi con la filiera italiana e questo è negativo anche perché in questo modo perdono gli incentivi per la produzione di energia elettrica ». La sua iniziativa non pare fermarsi qui: «era un atto dovuto, l’avevo promesso anche in Consiglio comunale. Adesso mi piacerebbe avviare delle visite con le scuole superiori, ci stiamo già accordando, e che ci fossero delle navette il sabato e la domenica perché la possano vedere anche i cittadini».

Per il consigliere Mosca più d’uno i motivi di riflessione, a partire dal numero, esiguo, di partecipanti a questioni più determinanti e tecniche: «un incontro positivo: ho osservato, chiesto e compreso con acuto interesse. Sono emerse almeno due circostanze fondamentali: la prima è che di bioetanolo prodotto da arundo donax non ne esiste nemmeno un bicchiere. Io avevo detto dal primo istante che non sarebbero stati reperiti i terreni marginali su cui coltivare la arundo donax e non mi sbagliavo. La seconda importante circostanza emersa è che giungono a Crescentino con frequenza convogli ferroviari dall’est Europa – pare dal Montenegro – per l’approvvigionamento di cippato che viene bruciato nel termovalorizzatore. Questa mi pare una seconda anomalia rispetto alle premesse iniziali. Detto ciò, l’impianto mi pare all’avanguardia e non si può escludere che in futuro inizi a funzionare come dichiarato dalla ditta al momento della richiesta di autorizzazione. Come amministratore mi sentirei di valorizzare questa risorsa di lavoro, ovviamente pretendendo il rispetto delle prescrizioni».

Nella foto: Lo stabilimento crescsntinese della Beta Renewables

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo