Il Piano Regolatore presentato a Sant’AntoninoArticolo precedente
TRINO: Giunta, la Massazza cede la cultura alla CavallariArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

CRESCENTINO: Formidabili, questi anni

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
CRESCENTINO: Formidabili, questi anni
Articoli correlati

Crescentino. (b.l.) Pubblicata la “Relazione di fine mandato” a firma della sindaca Marinella Venegoni. Dati, cifre e molte curiosità. «Cosa abbiamo trovato in Comune e cosa lasciamo ai successori».

La relazione di fine mandato è un obbligo per tutte le Amministrazioni al termine dei cinque anni, un documento da redigere entro tre mesi dalla fine del mandato. Passa in rassegna quanto accaduto sotto l’angolazione amministrativa, economica, finanziaria, fiscale, deve essere firmato dal sindaci uscente e dal presidente della Provincia. In alcuni Comuni è stato esposto all’albo pretorio, a Crescentino è pubblicato sul sito istituzionale nella sezione “Amministrazione trasparente”.

La situazione degli uffici La prima parte è redatta in forma quasi narrativa; dopo i dati tecnici sul numero degli abitanti, scesi in cinque anni da 8153 a 7921, la composizione del Consiglio comunale e la strutturazione del personale, la sindaca «racconta» la situazione degli uffici comunali. Si scopre così che la segreteria è composta da “personale tutto femminile, in parte prossime alla pensione”, e “il lavoro viene svolto senza intoppi” sebbene in cinque anni siano cambiati tre Segretari comunali, “il che non ha facilitato il lavoro complessivo” che è comunque stato razionalizzato assegnando alla responsabile della scuola anche la biblioteca a motivo del congedo della dipendente che vi prestava servizio, sostituita con volontari. Ben diverso il panorama degli uffici tecnici. Si parte dall’urbanistica e ambiente: “all’arrivo avevamo trovato gli uffici abbandonati a se stessi, sguarniti. La responsabile era in maternità, c’era un geometra part-time”, poi anche la responsabile chiede la mobilità e allora urbanistica e lavori pubblici vengono accorpati. Questo periodo, “tormentato dalle mobilità”, vede soluzioni e alternanze. Non si fanno nomi, però si capisce che arriva la Mossi&Ghisolfi: “essendosene andato il responsabile LLPP, c’è stato subito un grande lavoro sul versante ambientale, per la richiesta di insediamento del primo impianto italiano di bioetanolo, un lavoro concluso rapidamente e con successo”. Altre vicissitudini con il personale, uno che va via e poi torna, e il lieto fine: “ora l’ufficio conta 3 unità e appare di funzionamento solido”. Per i lavori pubblici il ritratto è altro, a metà mandato l’architetto, che si era preso in carico anche l’urbanistica, se n’è andato e ha preso il suo posto il geometra già alla manutenzione e patrimonio. Adesso “gli uffici LLPP, formati da tre elementi, vivono di vita propria e un po’ misteriosa nella parte burocratica”, il responsabile è “sottoposto a mille istanze quotidiane pratiche e burocratiche” e con lui galoppano un caposquadra e 4 addetti alla manutenzione, “nel complesso il team è funzionante, ma deve correre molto”. La ragioneria merita un cambio narrativo: “appariva al mio arrivo adeguatamente dotata di personale”, poi “la defezione di un elemento” rimpiazzato “solo alcuni mesi fa, all’aumentare del lavoro dell’Ufficio Tributi per i sacrosanti controlli necessari” con un “elemento” preso dalla Polizia Municipale. Anche per la polizia locale si sono avute defezioni, questa e una precedente hanno portato l’organico a 5 addetti compreso il comandante; prima hanno “servito l’Unione dei comuni”, sciolta a fine 2012, dal 2013 “le necessità di Crescentino e del borgo più piccolo di Lamporo”. I vigili funzionano, “anche se c’è qualche lamentela per l’aumento del lavoro in tempo di crisi economica pesante, con i suoi inevitabili risvolti di comportamenti borderline”. Si conclude con la segreteria amministrativa, “composta da due unità di personale, una delle quali – scrive la sindaca – assai efficiente e che sopperisce anche a varie eventuali mancanze generali”. Carrellata dei settori di cui si occupa la responsabile, organico immutato, “il servizio marcia abbastanza spedito”. Evviva.

Lo Statuto A seguire una lunga serie di regolamenti approvati; interessante il cappello introduttivo: “Nel periodo iniziale del mandato è stata istituita una Commissione consigliare per lo studio di modifiche e aggiornamenti del vigente Statuto comunale. Detta Commissione ha lavorato e reso il testo dello statuto modificato. Questo però non è stato successivamente posto in discussione in Consiglio perché nel frattempo era venuta a mancare la maggioranza qualificata data la defezione di alcuni consiglieri di maggioranza”. E quindi si son tenuti lo Statuto vecchio.

Tasse e tariffe Le tabelle riportano la variazione dell’Ici/Imu per la prima casa, passata dall0 0.4% allo 0.45% nel 2012, e dallo 0.7% allo 0.81% per la seconda, invariata l’Irpef comunale, fissa allo 0.3%. Altro aspetto delle abitazioni sono quelle assegnate nell’ambito delle graduatorie dell’edilizia residenziale pubblica, 10, e dell’emergenza abitativa, 15.

Scuole, istruzione e cultura Crescentino ospita scuole dalla materna alle superiori, ha anche un servizio mensa, è stato abbandonato il bollettino Mav da pagare in banca o in posta, i pasti si possono pre-pagare con la school-card o con domiciliazione bancaria e i costi si differenziano per fasce Isee. “Con questi metodi nel corso del mandato si è registrato un aumento degli incassi, seppur siano diminuiti i pasti”. In passivo la gestione degli scuolabus, molto apprezzato invece il servizio navetta tra le frazioni ed il capoluogo per poter poi prendere pullman e treni, sebbene “permangono molti problemi e insoddisfazioni da parte di molti cittadini per la contrazione del servizio delle Ferrovie dello Stato”. Per l’istruzione e la cultura sono citate iniziative e collaborazioni che abbracciano associazioni, scuole, istituti nonché l’Archivio e la biblioteca.

Raccolta rifiuti Un riquadro, scritto in caratteri maiuscoli e che pare apposto in seguito, riporta che nel 2009 era in atto da sei anni una raccolta rifiuti di tipo misto, nel 2011 si è passati al porta a porta, salendo dal 30/40% al 60/65% di differenziata.

Sociale Per il sociale è attivo il Ciss, “comunque l’ente ha voluto incontrare le richieste dei bisognosi fornendo loro sostegno della locazione, l’erogazione di assegni di maternità e nucleo familiare”; sono state avviate iniziative come il “Natale solidale”, i cantieri di lavoro, i corsi di informatica per gli anziani.

Turismo Non è stato dimenticato il settore turistico: due gemellaggi, Giornate del Fai, adesione ai progetti del Parco del Po e di Ven-To, iniziative per il 150° dell’Unità d’Italia, sostegno al Carnevale Storico oltre ad attività ricreative. Sostegno anche allo sport, tanto economico quanto organizzativo.

Aumenta la spesa per il personale Dalle tabelle della Relazione si nota infine come la spesa per il personale incida sempre di più sulle spese correnti generali. Mentre nel 2011 e nel 2012 questa voce era inferiore al milione di euro, nel 2013 è schizzata a 1,26 milioni. Ciò è dovuto al fatto – viene spiegato – che «il personale comandato presso l’Unione dei Comuni della Grangia vercellese è ora interamente a carico del Comune», essendo l’Unione stata sciolta a fine 2012 «il Comune di Crescentino non riceve più il contributo per rimborso spese personale ». Quindi, mentre nel 2012 le spese per il personale incidevano sulle spese correnti per il 18%, ora incidono per quasi il 27%; la spesa di personale pro-capite era di 116 euro ed è salita a 160.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo
gie-uaugizzu
June 11, 2017 gie-uaugizzu

Per la cronaca: qualche giorno prima della commissione sono stato contattato da Renato Bianco, in [...]

vedi articolo
direttore
June 07, 2017 direttore

bene: tutti d'accordo sul sorteggio, allora, metodo migliore per evitare (possibili) favoritismi. se domenica ai [...]

vedi articolo