CRESCENTINO: Le ultime schermaglie sono sul Piano RegolatoreArticolo precedente
VERRUA SAVOIA: Due gare per lavori di consolidamento: a una partecipano 78 ditte, all'altra 82Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

CRESCENTINO: Alla sfilata parteciperanno Re Tarnên e la Varmizlèra

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
CRESCENTINO: Alla sfilata parteciperanno Re Tarnên e la Varmizlèra

CRESCENTINO. (s.b.) Domenica 23 anche le maschere di Crevalcore.

Il Corso mascherato del Carnevale Storico Crescentinese si arricchisce di presenze e amplia la sua portata geografica. Infatti nel pomeriggio di domenica 23 febbraio parteciperanno alla sfilata Re Tarnên e la Varmizlèra, la coppia che rappresenta Crevalcore, il comune bolognese a cui era stata destinata la raccolta fondi pro terremotati. Secondo la tradizione Tarnên era un povero sarto con una moglie autoritaria e di grande appetito; nel viaggio che lo vedeva emigrante in Sudamerica fece naufragio e approdò in Patagonia, dove si salvò dai cannibali di cui divenne addirittura re. Le due maschere saluteranno Crescentino dal balcone del Municipio prima degli storici rintocchi della campana dell’Alleanza.

Il corteo percorrerà il circuito tra le piazze Garibaldi e Vische, passando per via Cenna, via Tournon, via De Gregori, via Dappiano, via Bena e via San Giuseppe. A guidarlo il gruppo pifferi, tamburi e majorettes di Lessolo, che porteranno le note delle diane canavesane nel vercellese; oltre 40 elementi suddivisi tra ottavino, tamburi e grancassa in divisa rossa e blu mentre la majorettes vestono in rosso e bianco. La Bottega dei sogni di Aymavilles parteciperà con le sue famose maschere veneziane, che in due decenni di attività sono diventate il simbolo del Carnevale italiano nel mondo.

Immancabili da Asti gli Sbandieratori e Musici dal Comitato Borgo Torretta, vincitore del Palio 2013. Nati nel 1970 insieme al rione, dal 1977 hanno partecipato al Paliotto degli Sbandieratori, gara tra i gruppi cittadini prima del Palio per contendersi la supremazia cittadina, vincendolo per dieci edizioni. È composto da una cinquantina di elementi tra sbandieratori, tamburini e chiarine.

La carrozza della Regina Papetta sarà preceduta dalla Banda “Luigi Arditi” che suonerà il famoso inno a lei dedicato, L pais dal bon imor, che è anche l’emblema musicale del Carnevale Storico Crescentinese.

Nella foto: Le maschere del Carnevale di Crevalcore (foto Massimo Guerzoni).

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo