Cretini ser(i)aliArticolo precedente
Non è vero che «è vietato portar via tronchi e ghiaia dai fiumi»Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Come si cambia, per non morire

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Come si cambia, per non morire

Pro Vercelli: al “Rigamonti” mister Grassadonia schiera la difesa a quattro e porta a casa uno 0-0 che muove la classifica (in cui le Bianche Casacche, comunque, restano ultime). Martedì sera al “Piola” arriva la Salernitana

C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole dello stadio “Rigamonti” di Brescia: dopo tre sconfitte in campionato e una in coppa, e con le voci di possibile esonero che gli fischiano nelle orecchie, l’allenatore Gianluca Grassadonia manda in campo una Pro Vercelli rinnovata nel modulo e negli uomini. In porta c’è Marcone al posto del criticatissimo Nobile, la difesa – essendo Jidayi infortunato – diventa a quattro con l’esordio di Bergamelli a fianco di Legati. Fuori anche Altobelli – nemmeno convocato – dopo lo screzio con un gruppo di tifosi al momento della sostituzione nella gara con la Cremonese, sulla fascia destra confermato Ghiglione. In attacco Morra supportato da Firenze e Rovini.

Il primo tempo serve alla Pro per scacciare gli incubi di una settimana difficile. Dopo dieci minuti di predominio bresciano con due nitide occasioni sprecate da Ferrante, all’11’ Germano pesca in area Firenze, che tocca di sinistro: palo. Un minuto più tardi Ghiglione crossa dalla destra, Morra tenta la rovesciata ma il pallone termina sul fondo. Al 15′ sempre Morra di sinistro impegna Minelli che devia in corner, e al 19′ la difesa bresciana pasticcia su un cross basso di Ghiglione: Castiglia, solo in mezzo all’area, incespica sul pallone senza riuscire a concludere.
Poi Boscaglia prende le contromisure e imbriglia la Pro. Per i vercellesi non si registrano altre occasioni fino al 46′, quando Germano si inserisce su un cross di Mammarella: ma Minelli si fa trovare pronto in uscita e respinge.

Nella ripresa la Pro sparisce, ed è un assedio bresciano: soprattutto dopo l’ingresso dell’«airone» Caracciolo, che fa impazzire la difesa. Grassadonia manda in campo Vajushi (Raicevic e Polidori tenuti a riposo in vista della prossima partita?) e gli esordienti Rocca e Pugliese, ma a parte qualche raro contropiede – comunque troppo lento – il gioco è costantemente fra i piedi delle rondinelle di Boscaglia. A un certo punto risulta chiaro – primo: non prenderle – che le Bianche Casacche puntano smaccatamente al pareggio: i falli tattici di Vives e le perdite di tempo di Marcone vengono sanzionati con il cartellino giallo. Al 91′ il Brescia segna, ma la rete viene annullata per fuorigioco. Finisce 0-0, e il primo punto c’è. Quanto al gioco, invece, qualche sprazzo di buona volontà ma non ci siamo ancora.

Un punticino, quindi. Un brodino che ai fini della classifica serve a poco (la Pro ultima era e ultima resta), ma che fa morale in vista dell’imminente gara casalinga – martedì alle 20.30 – con la Salernitana, che oggi ha pareggiato 2-2- con il Pescara. La società di via Massaua conferma la fiducia a Grassadonia, ma è chiaro che la media di un punto (e un gol segnato, e sette presi) in quattro partite non è sufficiente per salvarsi: o si cambia passo o si retrocede. Oggi in tribuna, intanto, un attentissimo Mimmo di Carlo – attualmente a spasso dopo due anni a La Spezia – prendeva appunti.   (u.l.)

BRESCIA (3-5-2): Minelli; Meccariello, Gastaldello, Somma; Cancellotti (dal 74′ Rivas), Martinelli (dal 60′ Bisoli), Ndoj, Machin, Furlan; Rinaldi (dal 53′ Caracciolo), Ferrante. A disp. Pelagotti, Bandini, Lancini, Dall’Oglio. All. Boscaglia.
PRO VERCELLI (4-3-2-1): Marcone; Ghiglione, Legati, Bergamelli, Mammarella; Germano (dal 71′ Rocca), Vives (dal 77′ Pugliese), Castiglia; Firenze, Rovini (dal 60′ Vajushi); Morra. A disp. Nobile, Berra, Raicevic, Konate, Bifulco, Barlocco, Gilardi, Polidori, Bruno. All. Grassadonia.
Arbitro: Di Martino di Teramo
Ammoniti: Germano (PV), Vives, (PV), Marcone (PV)

[nella foto: Martinelli controllato da Germano]

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo