Martedì 26 agostoArticolo precedente
Borgo d'Ale: Biciclette gratis per i bambiniArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

Claudio Momo ha perso la vita in un incidente stradale

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
Claudio Momo ha perso la vita in un incidente stradale

SALUGGIA. (r.c.) Lunedì mattina, 4 agosto, sulla provinciale tra Livorno Ferraris e Lamporo: in sella alla sua Yamaha, violento impatto contro un’auto. Inutile, purtroppo, il trasporto in elisoccorso al Cto. Originario di Sant’Antonino, lascia la moglie e due  gli piccoli.

In un incidente stradale, lunedì mattina intorno alle 9 sulla provinciale tra Livorno Ferraris e Lamporo, ha perso la vita Claudio Momo, 37 anni. A bordo della sua moto Yamaha, proveniente da Livorno, si è scontrato con una Fiat Punto guidata da un 80enne di Livorno Ferraris, che stava uscendo dalla strada di campagna della frazione San Giacomo. L’impatto è stato violentissimo, Claudio è stato scaraventato sull’asfalto e poi nel canale scaricatore che passa sotto la strada. Soccorso, le sue condizioni sono apparse subito gravissime: inutile, purtroppo, il trasferimento in elisoccorso al Cto di Torino. L’anziano (la moto ha colpito la portiera anteriore sinistra, quella del guidatore) è invece ricoverato in prognosi riservata. Le cause dell’incidente sono in corso di accertamento da parte dei Carabinieri di Crescentino, intervenuti sul posto per effettuare i rilievi.

Claudio Momo, originario di Sant’Antonino di Saluggia, risiedeva in frazione Gerbole a Moransengo, in provincia di Asti, al confine con la provincia di Torino, dove esercitava la professione di tatuatore per la quale era molto conosciuto e apprezzato in tutto il Vercellese e anche in provincia di Torino. Per alcuni anni aveva anche lavorato come operaio alla Dana Spicer Italcardano di Crescentino. Negli ultimi mesi stava ristrutturando una casa a Cigliano dove presto sarebbe andato ad abitare con la moglie, la villareggese Sabrina Graglia, e due figli piccoli, Beatrice e Jacopo.

Sulla sua pagina Facebook sono comparsi in queste ore numerosi messaggi di cordoglio degli amici, tante fotografie di tatuaggi e il ringraziamento della moglie Sabrina a tutti coloro che l’hanno ricordato con un pensiero.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

la prima pagina del giornale in edicola

Mercoledì 10 Dicembre 2014 la prima pagina del giornale in edicola

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Combine per far dimettere l’opposizione? Potete attaccarvi al tram. | Paola Olivero
December 29, 2014 Combine per far dimettere l’opposizione? Potete attaccarvi al tram. | Paola Olivero

- essere rinviato a giudizio per calunnia nei confronti di un pubblico dipendente http://www.lagazzetta.info/pasteris-denuncia-il-geom-ceresa-per-abuso-dufficio-e-peculato-ma-e-un-bo… [...]

vedi articolo
Jokrah
August 12, 2014 Jokrah

La toponomastica funziona. Dovrebbero funzionare però anche i ritrovamenti archeologici. Anche nell'area nord orientale del [...]

vedi articolo