LIVORNO FERRARIS: Costituita l’Unione delle Terre da risoArticolo precedente
SANTHIÀ: Una nuova vita per l’IdealArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

CIGLIANO: Il marchio Ospitalità Italiana a “Il Peso 1897”

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
CIGLIANO: Il marchio Ospitalità Italiana a “Il Peso 1897”
Articoli correlati

CIGLIANO. (m.v.) Certificazione promossa dalle Camere di Commercio.

Il marchio Ospitalità Italiana è una certificazione promossa dalle Camere di Commercio per valutare e riconoscere pubblicamente l’offerta ricettiva e ristorativa in Italia. Lunedì 7 aprile nella sala Pella della Camera di commercio di Vercelli sono state premiate con questo marchio 59 imprese del settore turistico che si sono contraddistinte per l’impegno nel mantenere elevato il loro livello di qualità ed ospitalità. Fra esse c’è anche lo storico ristorante di Cigliano “Il Peso 1897”, in piazza Matteotti 10. Esso, come dice il nome stesso, nacque nel 1897 esattamente nella piazza dove si trovava all’epoca il peso utilizzato dagli agricoltori, dagli allevatori e dai commercianti di bestiame della città per misurare granaglie, bestie e mercanzie in genere.

“Il Peso 1897” ha riaperto i battenti da circa tre anni con una nuova gestione. I proprietari sono i fidanzati e futuri sposi Nicola Santià e Marinella Guagliardi. Santià è uno chef diplomato ed ex docente in scuola alberghiera, cuoco con più che ventennale esperienza nazionale ed internazionale (fra cui Francia e Svizzera) in 15 ristoranti differenti, tra cui anche prestigiosi locali con stella Michelin.

La signora Guagliardi spiega l’importante riconoscimento ottenuto dopo soli tre anni d’attività ricordando che «noi mettiamo la cortesia prima di tutto, tanto che abbiamo anche a disposizione degli occhiali per i clienti nel caso avessero dimenticato i propri a casa, al fine di consentire loro di leggere il menu». Si ricerca sempre il più alto livello qualità possibile nella preparazione dei piatti e ci si preoccupa anche d’andare incontro ad eventuali allergie od intolleranze alimentari dei commensali, come ad esempio nei casi di celiachia. Lo chef Santià si dedica personalmente a selezionare di settimana in settimana la materia prima, carni, verdura, frutta, formaggi ecc., per assicurarne la qualità. È per questa ragione, spiega la signora Guagliardi, che «richiediamo la prenotazione per il fritto misto piemontese ed alcuni altri piatti quali le lumache od il rognone, poiché per dare una qualità maggiore usiamo solo prodotti freschi cherichiedono una preparazione più lunga ed accurata». Il menu punta anzitutto sulla cucina piemontese ed i prodotti di pregio del territorio (quali ad esempio proprio il fritto misto o le specialità alla griglia con il celebre fassone piemontese), conciliando la tradizione con l’innovazione grazie all’inventiva di Nicola Santià. Il valore gastronomico de “Il Peso 1897” viene riconosciuto ed espresso anche dalla sua collaborazione con la scuola alberghiera di Trino, con cui si stanno «creando dei progetti per dare delle possibilità ai giovani promettenti».

Guagliardi conclude: «Siamo entrambi molto felici per aver ricevuto questo premio “Ospitalità italiana”, perché noi ogni giorno mettiamo tutta la nostra passione e la nostra anima per dare il meglio al cliente».

Nella foto: I titolari Nicola Santià e Marinella Guagliardi.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo
gie-uaugizzu
June 11, 2017 gie-uaugizzu

Per la cronaca: qualche giorno prima della commissione sono stato contattato da Renato Bianco, in [...]

vedi articolo
direttore
June 07, 2017 direttore

bene: tutti d'accordo sul sorteggio, allora, metodo migliore per evitare (possibili) favoritismi. se domenica ai [...]

vedi articolo