Grande partecipazione alla Festa della RoccaArticolo precedente
ALICE CASTELLO: Cosa fare del castello? Le idee dei candidatiArticolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

BORGO D’ALE: L’Asilo Infantile cesserà l’attività a fine anno scolastico

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo
BORGO D’ALE: L’Asilo Infantile cesserà l’attività a fine anno scolastico
Articoli correlati

Borgo d‘Ale. (m.v.) Delibera del consiglio d’amministrazione dell’ente presideuto dal commendator Michele Gariglio. Il Comune cerca di istituire due nuove sezioni “statali”.

L’attuale scuola materna borgodalese dovrebbe chiudere i battenti al termine dell’anno scolastico in corso, cosicché il Comune si sta attivando per assicurare la prosecuzione dell’esistenza d’un asilo infantile in paese.

Infatti, l’associazione “Asilo Infantile di Borgo d’Ale”, nella persona del suo presidente commendator Michele Gariglio, ha trasmesso all’inizio di questo mese di maggio una propria nota al Comune, informando che, in seguito ad una delibera del suo Consiglio d’Amministrazione riunitosi alla fine di aprile, si è espressa la volontà di cessare l’attività didattica dell’istituto al termine del corrente anno scolastico 2013-2014. Conseguentemente, questo ente intende anche rinunciare a titolo gratuito al diritto d’uso che le compete sull’immobile, di proprietà comunale, adibito a sua sede, che si trova in via Cavour n. 2. Questi locali, fino ad ora utilizzati per l’attività scolastica ed il cui diritto d’uso sarebbe scaduto soltanto nel 2050, ritorneranno pertanto a breve nella piena disponibilità del Comune, già proprietario.

La Giunta comunale si è quindi sollecitamente riunita, in considerazione della necessità di garantire la continuità d’un servizio ritenuto di fondamentale importanza per la comunità ed evitare che le famiglie siano obbligate a ricercare sistemazioni per i bambini nelle scuole dei comuni vicini, con i susseguenti disagi e l’eventualità che non vi siano posti disponibili. Non esistono al momento a Borgo d’Ale altri istituti didattici i quali possano erogare il medesimo servizio a bambini d’età prescolare.

L’Amministrazione municipale ha ponderato il fatto che l’attivazione in loco di una nuova scuola materna statale comporterebbe alle famiglie benefici economici e logistici, poiché non renderebbe inevitabile il trasferimento dei figli dei cittadini in altre località. D’altronde i locali in cui si è svolta fino ad oggi l’attività sono di recente costruzione, essendo stati edificati nel 1992, e pienamente idonei ad ospitare una scuola materna, essendovi al loro interno anche una cucina per la preparazione di cibi freschi.

In considerazione di tutto ciò, il Comune ha intenzione di chiedere l’istituzione di due nuove sezioni aggiuntive di scuola materna statale (già corrispondenti a quelle in attività nell’anno scolastico 2013-2014 in corso) nell’ambito dell’Istituto Comprensivo “Don Evasio Ferraris” di Cigliano, a partire già dal prossimo anno scolastico 2014-2015. Il Comune si assumerà gli oneri economici derivanti e conseguenti all’attivazione di queste nuove sezioni aggiuntive, che dovrebbero essere ospitate sempre nell’edificio di proprietà comunale posto in via Cavour 2.

Nella foto: L’edificio che ospita l’asilo.

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Pubblicità

Pubblicità

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo