SALUGGIA: Sorin Group acquisisce dal proprio fornitore Bel il ramo d’azienda delle cannule cardiovascolariArticolo precedente
VILLAREGGIA: la festa Articolo successivo

versione on line de la Gazzetta, giornale di Vercelli e provincia

«A Santhià si apra uno sportello per i malati di gioco d’azzardo»

Interlinea+- ADimensione del carattere+- Stampa questo articolo

SANTHIÀ. (r.s.) Il sindaco Angelo Cappuccio ha fatto un appello all’Asl di Vercelli perché si apra, e al più presto, uno sportello di supporto a quello già esistente a Vercelli. «I malati di gioco d’azzardo devono trovare dei punti di ascolto sul territorio – spiega il primo cittadino – e non a caso l’anno scorso presi carta e penna per scrivere una lettera all’Asl dove facevo presente che solo in città vi erano una quarantina di casi e questi dovevano essere seguiti in zona». Una lettera a cui fece seguito la risposta dell’Asl stessa in cui si dava il via libera all’apertura del centro di Santhià nel settembre del 2013.

dipendenza da gioco

Ma ora, passati cinque mesi da quella data, il sindaco Cappuccio torna sull’argomento e rilancia: «Lo sportello deve essere aperto al più presto e per diversi motivi. Infatti – spiega – non avendo un centro sul territorio spesso capita che il ludopatico, all’idea di andare fino a Vercelli, vi rinunci. Poi i costi di una prevenzione, piuttosto che un ricovero di queste persone, sono tre volte inferiori e infine, ma cosa non meno importante, fino al 2014 i fondi della Regione su questo progetto sono garantiti. Dunque è necessario attivarlo subito per non rischiare un rinvio continuo».

L’idea di massima era quella di aprire uno sportello per le persone che soffrono la dipendenza da gioco realizzato in collaborazione con l’Asl di Vercelli: il centro, così come progettato, avrebbe dato la possibilità di usufruire, una volta a settimana, di un esperto capace di dare un supporto medico a queste persone cadute nel vortice della dipendenza dal gioco.

«Sono convinto che si capisca la necessità di creare questo centro – conclude Cappuccio – in quanto sarebbe il tassello finale a un lavoro svolto in questi anni per sconfiggere questa piaga del gioco d’azzardo ».

0 Commenti

Questo articolo non ha ancora nessun commento

Siamo spiacenti, nessuno ha ancora lasciato un commento !

Ma puoi essere il primo: lascia un commento !

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Scegli l’argomento o la tua città

Nuova stagione teatrale al Civico di Vercelli
Dario Casalini al Civico di Vercelli

Consiglio Regionale Piemonte

Gli ultimi commenti

Francesco Borasio
September 16, 2017 Francesco Borasio

Impossibile non condividere il testo......oltre agli schiamazzi,una occhiata ai numerosi rifiuti gettati a terra è [...]

vedi articolo
Stefano Di Tano
September 11, 2017 Stefano Di Tano

Sono pienamente d'accordo con la disamina del direttore, e la ritengo fra le più chiare [...]

vedi articolo
gie-uaugizz
June 11, 2017 gie-uaugizz

Scusate, ho dimenticato di sottoscrivere. Fabio Pistan [...]

vedi articolo